Chinesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La chinesina (o kinesina) è una proteina che, insieme alla miosina e alla dineina, appartiene a una famiglia proteica conosciuta con il nome di motori proteici (molecular motors o "motor proteins").

Chinesina che percorre il microtubulo

La struttura della molecola, simile a quella della miosina e della dineina, consiste in una testa, formata da una coppia di domini globulari, e una coda, costituita da catene proteiche con conformazione ad elica avvolte insieme. La testa e la coda svolgono funzioni specifiche: la prima si lega ai microtubuli e possiede attività ATPasica (cioè è in grado di idrolizzare il ATP); la seconda (la coda) lega il carico che può essere rappresentato da vescicole intracellulari o anche da organelli (come i mitocondri) e ne permette così il trasporto lungo il microtubulo.

Il movimento è unidirezionale e avviene verso l'estremità (+) del microtubulo. In pratica la polarità del trasporto è quello anterogrado, dal centro della cellula verso la periferia, ed è quello che si realizza nel caso delle vescicole di secrezione. Dal punto di vista molecolare si ritiene che l'idrolisi del ATP, che avviene a livello della testa della molecola, sia accoppiata a cambiamenti conformazionali che permettono alla chinesina di scorrere lungo il microtubulo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]