China Zorrilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
China Zorrilla (1922-2014)

China Zorrilla, all'anagrafe Concepción Matilde Zorrilla de San Martín Muñoz[1][2][3][4] (Montevideo, 14 marzo 1922Montevideo, 17 settembre 2014), è stata un'attrice uruguaiana, che, a partire dall'inizio degli anni settanta, trascorse gran parte della propria vita - anche professionale - in Argentina[1][2][3][4].

Tra gli anni cinquanta e sessanta, fu tra le protagoniste della commedia uruguaiana[1][2], mentre, a partire dall'inizio degli anni settanta[1], lavorò soprattutto nel cinema e nella televisione, dove apparve in oltre una cinquantina di produzioni[1].

Tra i suoi ruoli cinematografici più noti, figurano quelli nei film Darse cuenta (1984), Esperando la carroza (1985), Conversaciones con mamá (2004), Elsa y Fred (2005), ecc.[1][3][5]

A teatro, fu spesso diretta da Margarita Xirgu.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Problemi di salute e morte[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008, China Zorilla iniziò a soffrire di problemi respiratori.[3]

Nel 2012, decise così di lasciare Buenos Aires e far ritorno a Montevideo per stare vicina ai propri parenti.[3]

Morì a causa di un'infezione polmonare acuta[3][4] il 17 settembre 2014[1][2][4] presso la clinica Asociación Española di Montevideo[3][4], dopo tre giorni di degenza[3][4].

Il giorno dopo la sua morte, fu aperta una camera ardente presso il Teatro Solís.[4]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

China Zorrilla assieme a Betiana Blum in Esperando la caroza (1985)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

China Zorrilla con la presidentessa argentina Cristina Fernández nel 2008
  • 1984: Premio come miglior attrice al Festival del Cinema de La Havana per Darse cuenta[5]
  • 1985: Condor d'argento come miglior attrice non protagonista agli Argentinean Film Critics Association Awards per Darse cuenta[5]
  • 2004: Condor alla carriera agli Argentinean Film Critics Association Awards per Darse cuenta[5]
  • 2004: Premio come miglior attrice al Festival del Cinema di Mosca per Conversaciones con mamá[5]
  • 2005: Premio Clarín come miglior attrice per Elsa y Fred[5]
  • 2005: Premio Martín Fierro come miglior guest-star per la sua apparizione nel serial Los Roldán[5]
  • 2006: Condor d'argento come miglior attrice protagonista agli Argentinean Film Critics Association Awards per Elsa y Fred[5]
  • 2009: Premio ACE come miglior attrice per Elsa y Fred[5]

Onorificenze (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Legion d'Onore

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Diego Fischer, A mí me aplauden. Las historias que China no contó, Montevideo, Editorial Sudamericana, 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56916039 · ISNI (EN0000 0000 8136 3452 · LCCN (ENn87944120 · GND (DE142499692 · BNE (ESXX1791602 (data) · BNF (FRcb155010766 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87944120