China National Nuclear Corporation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La China National Nuclear Corporation (CNNC; in cinese 中国核工业集团公司) è una società di supporto economico cinese, sovraintende tutti gli aspetti del programma nucleare civile e militare della cina. È stata costituita il 16 settembre 1988 dietro decreto del governo cinese. Il presidente ed il vicepresidente sono nominati dal presidente del consiglio di stato.

Origini e scopi[modifica | modifica sorgente]

Seguendo il suo statuto, la CNNC "combina la produzione di armamenti nucleari con la produzione civile, prendendo l'industria nucleare come base per lo sviluppo dell'energia nucleare e promuovendo la diversificazione dell'economia", integra al suo interno scienza, tecnologia, industria e commercio internazionale.

Nel 1996 la Export-Import Bank of the United States, l'ufficio federale degli Stati Uniti per il credito all'esportazione, le ha concesso un prestito di 120 milioni $ a basso interesse.

La CNNC è il successore del Ministero per l'Industria Nucleare cinese, che costruì la prima bomba atomica cinese, la prima bomba all'idrogeno ed il primo sottomarino nucleare. Ha funzionato come un ufficio governativo per l'industria nucleare nazionale e riferite direttamente al Consiglio di Stato. Supervisiona società cinesi legate al nucleare: produttori, istituzioni, istituti di ricerca, e le piante, comprese quelle relative alle armi nucleari. È stato responsabile per la progettazione e la gestione di centrali nucleari, produzione ed approvvigionamento del combustibile nucleare, compreso il trattamento di uranio naturale, conversione ed arricchimento, fabbricazione di assemblaggio del combustibile, ritrattamento del combustibile esaurito e dello smaltimento dei rifiuti nucleari.

Kang Rixin, un dirigente generale della compagnia, è attualmente oggetto di indagine (dal 10 agosto 2009) per lo stanziamento di 260 milioni di $ dollari per la costruzione di tre centrali nucleari, questi fondi sarebbero stati utilizzati per il mercato azionario e sostenere pesanti perdite. È anche accusato di aver accettato bustarelle da una società straniera che intende costruire centrali nucleari in Cina.[1][2]

Centrali nucleari possedute[modifica | modifica sorgente]

IN FUNZIONE o IN COSTRUZIONE

Tramite società controllate[modifica | modifica sorgente]

IN FUNZIONE o IN COSTRUZIONE

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ BBC News - Beijing airport ex-head executed
  2. ^ China’s Rapid Reactor Expansion Raises Concerns KEITH BRADSHER, Published: December 15, 2009

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]