Chilo (fisiologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il chilo, in fisiologia umana, è il liquido lattiginoso raccolto dai vasi chiliferi nell'intestino tenue, contenente chilomicroni, durante l'assorbimento intestinale delle sostanze nutritive.

Il chilo viene prodotto a partire dal chimo; quest'ultimo, generato nello stomaco, subisce l'azione combinata del succo pancreatico, del succo intestinale e della bile, che neutralizzano la sua acidità trasformandolo in chimo basico; si trasforma quindi in chilo nella fase enterica della digestione.

Il chilo contiene, in soluzione, piccole molecole che possono attraversare la parete intestinale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]