Chiese di Verona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Duomo di Verona

Le origini della Chiesa a Verona sono conosciute grazie al Carmen Pipinianum del IX secolo, che comprende un elenco dei primi otto vescovi, da sant'Euprepio di Verona a San Zeno, morto nel 380.

Le chiese di Verona sono testimonianza delle alterne vicende che la città ha vissuto nella sua storia. Per questo vi è una netta maggioranza di chiese sorte durante il medioevo o nei primi anni del Rinascimento, quando la città era molto florida e rimaneva uno dei centri vitali del Nord Italia.

Molte furono le chiese che vennero soppresse durante il periodo Napoleonico o che vennero distrutte durante la seconda guerra mondiale.

Santa Maria Antica
Chiesa di Santa Libera e San Siro
Sant'Eufemia
San Zeno Maggiore
Santissima Trinità
San Bernardino
San Giorgio in Braida
San Nicolò
Interno della Chiesa di San Massimo

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Alto Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Basso Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

XV secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVI secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVII secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVIII secolo[modifica | modifica wikitesto]

Chiese moderne[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]