Santuario di Santa Maria della Vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°29′36.23″N 11°20′40.62″E / 44.493398°N 11.344617°E44.493398; 11.344617

Interno

Il santuario di Santa Maria della Vita si trova in via Clavature 10, nel centro storico di Bologna, a pochi passi da piazza Maggiore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Di antica fondazione, venne ricostruito nel 1687-1690 da Giovanni Battista Bergonzoni, che impostò la pianta centrale ellittica, dotata un secolo dopo di cupola di Giuseppe Tubertini (1787). La facciata risale al 1905.

Interno[modifica | modifica sorgente]

La chiesa è soprattutto nota per conservare il gruppo fittile del Compianto sul Cristo morto di Niccolò dell'Arca, capolavoro della scultura quattrocentesca di ineguagliata forza drammatica. Esso, composto da sei figure a grandezza naturale più il Cristo giacente, risale al 1463 e si trova nella cappella a destra dell'altare maggiore.

Due figure del Compianto di Niccolò dell'Arca (1463)

Nell'annesso oratorio, opera di Floriano Ambrosini (1617), si trovano una Madonna col Bambino e santi sull'altare (del Nosadella, 1550 circa) e un Transito della Madonna, gruppo di quattordici statue in terracotta di Alfonso Lombardi (1522). Nelle nicchie alle pareti statue di Alessandro Algardi (San Procolo, San Petronio) e di Giulio Cesare Conventi (San Francesco, San Domenico).

Accanto alla chiesa si trova un piccolo museo di arte sacra.

Veduta della cupola. Sullo sfondo le due torri

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bologna Portale Bologna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bologna