Chiesa di Santa Maria a Mare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di Santa Maria a Mare
Giulianova - Santa Maria a Mare.JPG
Facciata
Stato Italia Italia
Regione Abruzzo Abruzzo
Località Giulianova
Religione Cattolica
Diocesi Teramo-Atri
Inizio costruzione VIII secolo
Completamento XIII secolo
Sito web

Coordinate: 42°44′17.96″N 13°58′16.4″E / 42.738323°N 13.971221°E42.738323; 13.971221

La chiesa di Santa Maria a Mare è un edificio religioso che si trova a Giulianova, in provincia di Teramo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Interno

La chiesa di Santa Maria a Mare (o dell'Annunziata) si trova lungo la costa di Giulianova, sul luogo dell'antica città romana di Castrum Novum che successivamente divenne nel medioevo la città di San Flaviano, distrutta dalla battaglia del Tordino nel 1460. La data di fondazione della chiesa non è nota, ma le testimonianze più antiche risalgono al XII secolo. E’ probabile che sia stata costruita prima dell’XI secolo e riedificata nel 1156 per mano del vescovo Guido, in segno di riconoscenza verso la città per averlo ospitato durante la guerra contro i normanni di Roberto III di Loritello.[1]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Camera di San Gabriele

La chiesa, in stile romanico in laterizio, è stata restaurata tra il 1964 e il 1968 per ripristinare l’aspetto duecentesco, che prevedeva tre navate terminate da tre absidi semicircolari e separate da grosse colonne circolari in mattoni. Nel XIV secolo le absidi sono state sostituite da una parete, mentre le navate sono rimaste in due a causa di crolli che la chiesa ha subito. Il campanile romanico è stato sostituito dall’attuale a vela con due campane sovrapposte. Il portale risale all'inizio del XIV secolo ed è attribuito alla scuola di Raimondo di Poggio, autore della cattedrale di Atri e della chiesa di San Francesco a Città Sant'Angelo.

Interni[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della chiesa è in laterizio, con l'altare al centro della navata di destra. Dal fondo della navata di destra si accede alla camera di San Gabriele dell’Addolorata, che fece tappa nella chiesa nel Luglio 1859 tornando da Pieve Torina, dove aveva compiuto gli studi filosofici, per compiere gli studi teologici Abruzzo.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chiesa di Santa Maria a Mare, Regione Abruzzo. URL consultato il 6 novembre 2017.
  2. ^ Luoghi di Culto, Comune di Giulianova. URL consultato il 2 novembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Maria a Mare a Giulianova, in Chiese d'Abruzzo, Pescara, Carsa Edizioni, 2016, pp. 10-12, ISBN 978-88-501-0354-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN242329643 · GND: (DE7595144-7