Chiesa di Santa Maria Odigitria (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Maria Odigitria
Colonna - santa Maria Odigitria 01608.JPG
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
LocalitàRoma-Stemma.pngRoma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMadonna Odigitria
Diocesi Roma
Stile architettonicobarocco, neoclassico
Inizio costruzione1594
Completamento1817
Sito web

Coordinate: 41°54′11.1″N 12°29′09.4″E / 41.903083°N 12.485944°E41.903083; 12.485944

La chiesa di Santa Maria Odigitria è un luogo di culto cattolico di Roma, nel rione Colonna, al civico 82 di via del Tritone.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Essa fu eretta dalla Confraternita dei siciliani nel 1594, che ne fecero la loro chiesa nazionale; il nome deriva da una immagine della Vergine Maria venerata nella chiesa, la Vergine Odigitria, che si dice portata a Roma da Costantinopoli. Da qui deriva il toponimo "Itria".

Durante la presenza dei Francesi a Roma tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento essa cadde in rovina e fu sconsacrata; la sua ricostruzione è dovuta a Francesco Manno, che la restaurò tra il 1814 e il 1817.

Dal 1990, nelle quattro cappelle laterali, sono esposte pale d'altare di Giuseppe Migneco (I papi Leone II, Agatone e Metodio), Salvatore Fiume (Santa Lucia), Sebastiano Milluzzo (Sant'Agata), e Mario Bardi (Santa Rosalia).

Accanto alla chiesa vi è l'oratorio della Confraternita dei siciliani, ove è custodito un dipinto del pittore siciliano Gaetano Sottino raffigurante Santa Rosalia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le chiese di Roma, Newton & Compton editori, Roma 2000 ISBN 978-88-541-1833-1
  • Arciconfraternita della Madonna d'Itria dei Siciliani, "Statuti della Venerabile Regia Chiesa ed Archiconfraternita di S. Maria d'Itria detta di Costantinopoli della Nazione Siciliana in Roma" [1], Roma, Tipografia de' Classici, 1839.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN97145857813923021036 · GND (DE7599816-6 · WorldCat Identities (EN97145857813923021036