Chiesa di Santa Maria Assunta (Manerba del Garda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Maria Assunta
Chiesa Assunta facciata Solarolo Manerba del Garda.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàManerba del Garda
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMaria Assunta
Diocesi Verona
Consacrazione1781
ArchitettoAntonio Spazzi
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1746

Coordinate: 45°32′59.51″N 10°33′07.58″E / 45.549863°N 10.552106°E45.549863; 10.552106

La chiesa di Santa Maria Assunta[1], nota anche con il titolo di duomo[2], è la parrocchiale di Solarolo, frazione-capoluogo del comune sparso di Manerba del Garda, in provincia di Brescia e diocesi di Verona; fa parte del vicariato del Lago Bresciano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La primitiva parrocchiale di Manerba era la chiesa di Santa Maria in Valtenesi, di origine alto medievale, che aveva il titolo di pieve[1].

La volta affrescata del presbiterio

Nel XVIII secolo si decise di edificare in paese una nuova chiesa; la prima pietra dell'attuale parrocchiale venne posta il 20 gennaio 1746[1][2]. L'edificio, progettato da Antonio Spazzi[3], fu portato a compimento nel 1757 e la consacrazione venne impartita dal vescovo di Verona Giovanni Morosini il giorno di Pasqua dell'anno 1781[1].

L'altare maggiore con la pala dell'Assunta

Nel 1977 la copertura della chiesa subì un intervento di risistemazione, mentre nel 1988 la facciata venne restaurata su progetto dell'architetto Mario Toselli[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Facciata[modifica | modifica wikitesto]

La facciata della chiesa, che guarda a mezzogiorno, è in stile barocco ed è divisa in due ordini[1]; quello inferiore è caratterizzato da due paraste angolari e da quattro semicolonne dotate di capitelli in stile corinzio e dal portale sormontato da un timpano curvilineo, quello superiore due volute di raccordo con quello inferiore accanto alle quali sono presenti altrettante statue e due coppie di semicolonne, anch'esse con capitelli corinzi, separate dal finestrone centrale dotato di timpano[1]. A coronare il tutto vi è il timpano triangolare caratterizzato da dentellature[4], sul quale sono poste quattro statue[1].

Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della chiesa
La pala d'altare con Santa Angela Merici e la Trinità

L'interno della chiesa è ad un'unica navata volta a botte scandita da costoloni e con transetto sulla quale si affacciano sei cappelle laterali due delle quali corrispondono ai bracci del transetto ospitanti gli altari di Sant'Antonio di Padova, della Madonna del Rosario, della Trinità o di Sant'Angela Merici, di San Luigi Gonzaga, del Crocifisso e di San Giuseppe[1].

L'organo

L'aula termina con il presbiterio rialzato di tre scalini, a sua volta chiuso dall'abside di forma semiellittica[1].

Le opere di maggior pregio qui conservate sono la pala ritraente l'Assunzione della Vergine Maria, eseguita probabilmente da Andrea Celesti, e l'organo, costruito da Francesco Mareschini nel 1845[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Chiesa di Santa Maria Assunta <Manerba del Garda>, su chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 1º agosto 2020.
  2. ^ a b c Duomo di Santa Maria Assunta, su tuttogarda.it. URL consultato il 1º agosto 2020.
  3. ^ Chiesa di Santa Maria Assunta a Manerba, su gardatourism.it. URL consultato il 1º agosto 2020.
  4. ^ CHIESA PARROCCHIALE - Chiese a Manerba del Garda, su gardalombardia.it. URL consultato il 1º agosto 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]