Chiesa di Santa Giuliana (San Giovanni di Fassa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Giuliana
Vigo di Fassa, chiesa di Santa Giuliana by drone 09.jpg
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige
LocalitàVigo di Fassa (San Giovanni di Fassa)
Coordinate46°25′21.8″N 11°40′02.8″E / 46.422722°N 11.667444°E46.422722; 11.667444
Religionecattolica di rito romano
TitolareSanta Giuliana
Arcidiocesi Trento

La chiesa di Santa Giuliana è una chiesa sussidiaria a Vigo di Fassa, frazione di San Giovanni di Fassa, in Trentino. Potrebbe risalire all'VIII secolo.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Interno
Vista da dietro

La chiesa potrebbe risalire al VIII secolo, al tempo del patriarcato di Aquileia. Nel 967 venne aggregata alla diocesi di Bressanone. Una sua prima menzione documentaria è del 1237.[1]

Durante il XV secolo tutto l'edificio venne ricostruito per adeguarlo alle sopravvenute esigenze dei fedeli, e in quel momento molte parti della chiesa assunsero le forme che ci sono pervenute. La consacrazione di altar maggiore e presbiterio avvenne nel 1452 e subito dopo la volta venne affrescata da un pittore della scuola di Leonardo da Bressanone.[1]

Nel secolo successivo venne affrescato sul fianco destro una grande immagine di San Cristoforo, venne ampliata la sala e fu sopraelevata la torre campanaria.[1]

La solenne riconsacrazione fu celebrata nel 1603.[1]

Attorno alla metà del XVIII secolo la sala venne affrescata con storie tratte dalla vita di Santa Giuliana.[1]

Col XX secolo venne ridipinta la torre campanaria, furono sistemate le coperture degradate, venne ripristinata la guglia della torre e fu consolidata la parte esterna in prossimità della chiesa. Nel 1966 l'alluvione e la frana che ne fu conseguenza misero a rischio la sua stabilità, e fu necessario intervenire con altre opere di consolidamento strutturale.[1]

Durante l'esecuzione di ulteriori opere di restauro conservativo vennero ritrovate le fondamenta della prima struttura romanica e del suo campanile.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h BeWeB.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN142350014 · LCCN (ENnr98023724 · WorldCat Identities (ENlccn-nr98023724