Chiesa di Santa Chiara (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di Santa Chiara
Santa Chiara Rom.jpg
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
LocalitàRoma-Stemma.pngRoma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareChiara d'Assisi
Diocesi Roma
Inizio costruzione1883
Completamento1890

Coordinate: 41°53′50.5″N 12°28′35.54″E / 41.89736°N 12.47654°E41.89736; 12.47654

La chiesa di Santa Chiara, è un luogo di culto cattolico di Roma, nel rione Pigna, situato sulla piazza omonima.

Fu edificata su disegno di Francesco da Volterra nel 1563 per ordine di Pio IV, ed in onore di San Pio I, e ad essa fu annesso un monastero, asilo di donne convertite. Queste vi rimasero fino al 1628, anno in cui furono trasferite in un altro monastero presso la via della Lungara e sostituite da religiose Clarisse, che dedicarono la chiesa alla loro santa fondatrice. Nel 1814 anche queste monache vennero traslocate e la chiesa affidata alla confraternita di San Gregorio Taumaturgo. Dopo il crollo del tetto a metà dell'Ottocento, la chiesa fu abbandonata. In seguito chiesa e monastero divennero sede del Seminario Francese di Roma, che ricostruì la chiesa tra il 1883 e il 1890: in quell'occasione la facciata fu rifatta da Luca Carimini.

Un'altra chiesa romana dedicata a Santa Chiara, di costruzione moderna, sorge nella zona di Vigna Clara.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Testi online di dominio pubblico:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, p. 68
  • C. Villa, Rione IX Pigna, in AA.VV, I rioni di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, Vol. II, pp. 556–618

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE7680143-3