Chiesa di Santa Caterina (Manerba del Garda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Caterina
Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria a Gardoncino Manerba del Garda.jpg
La facciata ed il campanile
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàGardoncino (Manerba del Garda)
Religionecattolica di rito romano
Diocesi Verona
Inizio costruzione1450

Coordinate: 45°32′45.64″N 10°33′29.09″E / 45.54601°N 10.55808°E45.54601; 10.55808

La chiesa di Santa Caterina è un edificio di culto cattolico situato a Gardoncino, frazione di Manerba del Garda, in provincia di Brescia e diocesi di Verona[1].

Storia e opere[modifica | modifica wikitesto]

È dedicata a Santa Caterina d'Alessandria protettrice delle donne che allattano, dei naufraghi e dei mugnai. La costruzione risale al 1400 periodo in cui ebbe origine un affresco, all'interno della chiesa sul lato destro e controfacciata, rappresentante il Cristo in croce. Il primo documento della chiesa risale alla visita pastorale di Ermolao Barbaro nel 1454[2]. Ancora nel 1578 l'altare della chiesa non era dotato di pietra consacrata che doveva essere portata per tutte le funzioni religiose. Nel 1655 la chiesa era aperta al culto per una Messa settimanale. Nel periodo della peste venne allestito un cimitero in vicinanza della sagrestia per seppellirvi i numerosi morti.
Nel corso del Novecento la chiesetta fu interessata da alcuni interventi di restauro[1].

Dipinti e opere conservate[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa è a navata unica con struttura a capanna. L'unico altare ha una pala in cattivo stato di conservazione rappresentante il matrimonio mistico di santa Caterina con la Madonna al centro, Dio Padre con angeli, Santa Caterina e Santa Lucia. Sul lato destro dell'interno della chiesa si osserva un affresco del XV secolo raffigurante la Crocifissione con la Madonna, San Giovanni e Sant'Antonio abate raffigurato tre volte con bastone campanello e il maialino suo tipico attributo. Ai lati delle due porte si osservano due acquasantiere in pietra, di cui una presenta un mascherone scolpito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chiesa di Santa Caterina <Manerba del Garda>, su chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 29 luglio 2020.
  2. ^ Enciclopedia Bresciana, su enciclopediabresciana.it. URL consultato il 29 luglio 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuliana Leali, Le chiese di Manerba, Manerba del Garda, 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]