Chiesa di Sant'Anna (Alcamo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Sant'Anna
Facciata della Chiesa di Sant'Anna ad Alcamo.jpg
Facciata della chiesa
StatoItalia Italia
RegioneSicilia
LocalitàAlcamo
Religionecattolica
TitolareSant'Anna
Diocesi Trapani
Completamento1630-1634

Coordinate: 37°59′04.02″N 12°57′42.3″E / 37.98445°N 12.96175°E37.98445; 12.96175

La chiesa di Sant'Anna (detta anche chiesa di Sant'Anna Cappuccini) è una chiesa cattolica presente nella città di Alcamo, in provincia di Trapani.

Tale chiesa si trova annessa all'ex convento dei padri cappuccini[1] ed è proprietà del Fondo Edifici di Culto (FEC).[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificazione della chiesa avvenne tra il 1630 e il 1634, mentre l'ex convento dei padri cappuccini che era ad essa annesso fu edificato tra il 1633 e il 1636.[3] Entrambi vennero edificati per rispondere alla necessità dei padri cappuccini (che fino al 1566 si trovavano in un convento annesso ad una chiesa presso il cimitero dei Cappuccini[1][3]) di avvicinarsi alla città.[1][3]

Nel 1866, soppresso il Convento venne soppresso, e la Chiesa fu affidata a due ex cappuccini alcamesi, divenuti sacerdoti. Al 1947 risale la nascita della parrocchia di Sant'Anna,[4] chiamata dagli alcamesi "Li Scappuccini".[5]

Descrizione e opere[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa è a navata unica[1] ed è provvista di un battistero e 7 cappelle,[1] abbellite da affreschi dipinti da Leonardo Mirabile e Giovanni Dato,[3] mentre gli affreschi presenti nella navata e nella volta sono stati eseguiti dai palermitani Eugenio Ligotti e Salvatore Gagliano.[3]

Ecco le opere presentI:

Nelle cappelle a sinistra, partendo da quelle più vicine all'altare:

Nelle cappelle a destra, seguendo lo stesso ordine, si trovano:

Sono opera di Fra Felice da Sambuca anche le rappresentazioni delle 14 stazioni della Via Crucis, appese alle pareti della chiesa.[3]

Nella sagrestia è presente una piccola statuetta in alabastro della Madonna di Trapani e un dipinto su tela dell'Invenzione di Maria Santissima dei Miracoli (opera di fra Felice da Sambuca), che probabilmente un tempo si trovavano entrambe nella cappella della Madonna della Purità, assieme a dei dipinti su tela dell'Ecce Homo (successivamente collocato a destra dell'entrata della chiesa) e di Sant'Anna.[3]

All'interno dell'ex convento si trovano inoltre alcuni dipinti su tela che erano sistemati fino al 1884 in una cappella della chiesa, che raffigurano il Tradimento di Giuda, la Cattura di Gesù e la Vergine col Bambino dormiente.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]