Chiesa di Sant'Andrea Apostolo (Brunate)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Sant'Andrea Apostolo
Sant'Andrea Apostolo.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
ReligioneCristiana cattolica
TitolareSant'Andrea Apostolo
Completamento1927

La chiesa di sant'Andrea Apostolo è un edificio sacro sito a Brunate, in provincia di Como.

La chiesa parrocchiale di Brunate è dedicata al patrono Sant'Andrea Apostolo e si trova in piazza della Chiesa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le sue prime notizie risalgono al Trecento, insieme con l'annesso monastero oggi demolito; ampliata da ultimo tra il 1914[1][2] e il 1927 (da qui la presenza di due facciate)[2], all'interno presenta affreschi dei Recchi (famiglia di pittori comaschi) realizzati alla fine del XVII secolo; nella volta sono raffigurati i patroni sant'Andrea e san Maurizio, mentre nei medaglioni sottostanti si ammirano sant'Ignazio di Loyola, san Michele Arcangelo, san Bartolomeo e la beata Maddalena Albrici[3]. Sulla facciata della chiesa sono incise le parole latine FAMVLVS DEI DIGNUS APOSTULUS PETRI GERMANUS ET IN PASSIONE, ovvero in Italiano: [Andrea:] servo di Dio, degno apostolo, fratello di Pietro anche nel martirio.

Interno[modifica | modifica wikitesto]

All'interno della chiesa, in una nicchia lungo il lato destro, c'è un altare dedicato a Maddalena Albrici (1390-1465), sotto il quale sono conservate le sue reliquie. Badessa dell'antico monastero di Sant'Andrea, fu beatificata l'11 dicembre 1907 da papa Pio X[4].

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

Nella chiesa è conservato inoltre un organo a canne costruito dai fratelli Prestinari di Magenta nel 1827 riutilizzando il materiale fonico di un precedente organo Serassi del 1774. Modificato nel corso del XX secolo, lo strumento, che ha 2 tastiere di 58 tasti e una pedaliera piana di 27 note, è stato restaurato da Ilic Colzani nel 2005[5].

Di seguito si riporta la disposizione fonica:

Prima tastiera - Grand'Organo
Tromba 8' Bassi
Tromba 8' Soprani
Violoncello Bassi
Corno Inglese 16' Soprani
Fagotto 8' Bassi
Tromba 8' Soprani
Fluta traversiera Soprani
Flauto in VIII 4'
Ottavino 2' Bassi
Ottavino 2' Soprani
Cornetto a tre ordini Soprani[6]
Viola Bassi
Voce umana 8' Soprani
Principale 16' Bassi[7]
Principale 16' Soprani
Principale I 8' Bassi
Principale I 8' Soprani
Principale II 8'[8]
Ottava 4' Bassi
Ottava 4'Soprani
Quintadecima 2'
Decimanona 1.1/3'
Vigesima II e Vigesima VI
Vigesima IX e Trigesima III
Trigesima VI e Trigesima IX
Seconda tastiera - Organo Eco
Principale 8'[9]
Bordone 8'
Ottava 4'
Decimaquinta 2'
Tre di ripieno 1.1/3'-1'-2/3'
Sesquialtera[7]
Flauto in VIII 4'
Flauto in XII 2.2/3'[7]


Pedale
Contrabbassi 16'
Basso 8'
Ottava 4'
Bombarde 16'

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La prima pietra fu posata il 30 aprile 1914 alla presenza del vescovo di Como Alfonso Archi
  2. ^ a b Casnati 1994, p. 29.
  3. ^ E. Casnati, pp. 40-44.
  4. ^ E. Casnati, p. 61.
  5. ^ Scheda dello strumento (PDF), su colzaniorgani.it. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  6. ^ X-XII-XV
  7. ^ a b c dal Do2
  8. ^ dal Sib1
  9. ^ dal Do1 al Do2 comune con il Bordone 8'

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ercole Casnati, Brunate, Como, 1967.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]