Chiesa di San Sisto (Caldonazzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Sisto
Caldonazzo, chiesa di San Sisto 01.jpg
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige
LocalitàCaldonazzo
Coordinate45°59′23.78″N 11°15′51.73″E / 45.98994°N 11.26437°E45.98994; 11.26437
ReligioneCattolica
Titolarepapa Sisto II
Arcidiocesi Trento
ArchitettoFrancesco Somalvico
Stile architettoniconeoclassico
Inizio costruzione1711

La chiesa di San Sisto è la parrocchiale di Caldonazzo, in provincia ed arcidiocesi di Trento[1][2]; fa parte della zona pastorale della Valsugana e di Primiero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima citazione di una chiesa a Caldonazzo risale al 1304 e si sa che era filiale della pieve di Calceranica. Dalla relazione della visita pastorale del 1612, si viene a sapere che la sacrestia necessitava di un restauro. L'edificio fu ristrutturato qualche anno dopo e la chiesa venne riconsacrata il 2 giugno 1642 dal vescovo di Feltre Zerbino Lugo. Nel 1678 il campanile fu sopraelevato e, tra il 1681 e il 1682, la chiesa ampliata. L'attuale parrocchiale venne edificata tra il 1711 ed il 1722 su progetto del briennese Francesco Somalvico. Il 16 aprile 1786 la chiesa di Caldonazzo passò dalla diocesi di Feltre a quella di Trento. Tra il 1835 ed il 1836 la navata della chiesa fu ampliata e, l'11 febbraio 1860, la chiesa divenne curaziale; in parrocchia autonoma fu eretta il 5 agosto 1911. L'alluvione del 4 novembre 1966 danneggiò l'edificio, il cui restauro fu condotto nei primi anni settanta. Infine, la chiesa venne ristrutturata nel 2013[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chiesa di San Sisto <Caldonazzo>, su Le chiese delle diocesi italiane, Conferenza Episcopale Italiana. URL consultato il 15 aprile 2019.
  2. ^ BeWeB.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]