Chiesa di San Paolo (Bobbio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Paolo di Mezzano Scotti
Chiesa San Paolo di Mezzano Scotti - Bobbio.jpg
La facciata della chiesa parrocchiale ed il campanile
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna
Località Bobbio
Religione cattolicesimo
Titolare Paolo di Tarso
Diocesi Piacenza-Bobbio
Stile architettonico Romanico
Inizio costruzione XVI secolo
Completamento XIX secolo
Sito web Sito Diocesi

Coordinate: 44°48′30.37″N 9°25′47.1″E / 44.808436°N 9.429751°E44.808436; 9.429751

La chiesa di San Paolo è una chiesa parrocchiale del vicariato di Bobbio, Alta Val Trebbia, Aveto e Oltre Penice della diocesi di Piacenza-Bobbio[1], situata nella frazione di Mezzano Scotti di Bobbio in provincia di Piacenza.

In epoca romana vi era il borgo di Medianum [2](La terra di mezzo), sede del pagus Domizio. La zona compare in un documento del Monastero di Bobbio del 747 e nell'891 vi è citato il Monastero di San Paolo[3], secondo come potenza al monastero bobiense. Infatti era autonomo e come per Bobbio possedeva vari feudi sparsi nel nord Italia, gemelli alle fondazioni del monaci bobbiesi.[4] Il Monastero di Mezzano, fortificato dopo il mille, ed il territorio passano nel 1141 sotto le dipendenze del comune di Piacenza. Annesso al monastero il Castello, i documenti attestano la presenza di un ampio fossato pieno d'acqua e di una torre. Nel XIII secolo il monastero è già in decadenza. Dopo che gli Scotti si impadroniranno del territorio di Mezzano e del monastero, nel 1460 i pochi monaci dovranno ritirarsi nella frazione vicina di Cadonica, dove fonderanno la nuova sede monastica, oggi visibile nella Torre fortificata e nel vicino oratorio. Dopo il trasferimento si ha la completa decadenza e dell'antico monastero oggi ne restano solo i ruderi. Il Castello[5] restaurato nel 1506 passa ai Canonici Lateranensi della Chiesa di Santa Maria della Passione di Milano. Nel 1551 il fortilizio è ceduto al conte Antonio Caracciolo, successivamente fu riadattato a residenza signorile, verso la metà dell'Ottocento passa assieme alle proprietà di Cadonica e la Torre, ai Follini, una delle più antiche e importanti famiglie del luogo. Nel 1924 avvenne il crollo del castello durante i lavori di ammodernamento, ciò che rimane del fortilizio è inglobato nel complesso di fabbricati ancora di proprietà dei Follini. La frazione sarà poi inglobata nel territorio del comune di Travo, fino al 1927 quando si ebbe il passaggio nel comune di Bobbio.

L'attuale chiesa sorse nel XVI secolo come nuova fondazione della chiesa piacentina, dipendendo direttamente dalla Diocesi di Piacenza. L'edificio più volte rimaneggiato nel XVIII e nel XIX secolo, subì la modifica di orientamento della facciata.[6]

Nel 1989, dopo l'unione della Diocesi di Piacenza con quella di Bobbio, si ha il passaggio nel vicariato bobbiese.

Dalla parrocchia di Mezzano Scotti dipendono le seguenti chiese:

  • Oratorio di San Carlo Borromeo, nella frazione di Poggio d'Areglia
  • Oratorio dello Sposalizio della Vergine, nella frazione di Cadonica
  • Cappella di San Lorenzo, nella frazione Case S. Lorenzo di Fosseri
  • Chiesa di Sant'Andrea, nella frazione di Cassolo[7]
  • Oratorio della Madonna del Rosario, nella frazione di Freddezza[8]
  • Oratorio della Madonna di Caravaggio, nei pressi della Pietra Parcellara e della frazione di Brodo.

La festa annuale è il 25 gennaio, nella solennità della Conversione di San Paolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parrocchie, chiese ed oratori del comune di Bobbio
  2. ^ M.Tosi Bobbio Guida storica artistica e ambientale della città e dintorni - Archivi Storici Bobiensi 1978, Pag. 121-122
  3. ^ CEI - Scheda Chiesa di S. Paolo di Mezzano
  4. ^ G. Coperchini Il Monastero di Mezzano nell'economia piacentina prima dell'indizione delle Crociate - Archivio Storico per le Provincie Parmensi, 1996
  5. ^ C.Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967 - Pag.198
  6. ^ A. Alpegiani Le otto Parrocchie e Frammenti di Bobbio - Ed. LIR - Bobbio 2011, Pag. 155-168
  7. ^ CEI - Scheda Chiesa di S. Andrea di Cassolo
  8. ^ CEI - Scheda Oratorio della Madonna del Rosario di Freddezza

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Michele Tosi Bobbio Guida storica artistica e ambientale della città e dintorni - Archivi Storici Bobiensi 1978
  • Carmen Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967
  • Bruna Boccaccia Bobbio Città d'Europa - Ed. Pontegobbo 2000 ISBN 88-86754-33-7
  • Angelo Alpegiani Le otto Parrocchie e Frammenti di Bobbio, Monumenti, edifici storici, religiosi e votivi e luoghi di interesse del comune di Bobbio - Foto A. Alpegiani - Testi storia e progetto grafico G.L. Libretti - Ed. Libreria Internazionale Romagnosi (LIR) - Bobbio 2011
  • E. Nasalli Rocca Il monastero del Mezzano di Piacenza e l'abate Obizzo (sec. XIII), in Benedictina, Rivista di studi benedettini, Roma 1956
  • G. Coperchini Il Monastero di Mezzano nell'economia piacentina prima dell'indizione delle Crociate - Archivio Storico per le Provincie Parmensi, 1996
  • G. Fiori Il Monastero di S. Paolo di Mezzano in Val Trebbia - Archivio Storico per le Provincie Parmensi, 1996
  • D. Citi - C. Borsotti Gli antichi oratori del Bobbiese a conferma di percorsi Altomedievali, in Atti del Convegno Internazionale di Bobbio - Archivum Bobiense Studia III pp.179-204, Bobbio 1-2 ottobre 1999
  • Manuela Ruggeri Il monastero di Mezzano Scotti di Bobbio, Progetto di recupero - Ed. Pontegobbo 2015 ISBN 978-88-96673-58-4
  • Leonardo Cafferini - Guida turistica “Piacenza e la sua provincia”, pag. su Bobbio e le frazioni

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]