Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio
Roma, chiesa di San Giuseppe all'Aurelio - Esterno.jpg
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareGiuseppe
OrdineOblati di San Giuseppe
Diocesi Roma
Inizio costruzione1970
Completamento1970
Sito webparrocchiasangiuseppeallaurelio.it

Coordinate: 41°54′12.25″N 12°24′46.18″E / 41.903403°N 12.412829°E41.903403; 12.412829

La chiesa di San Giuseppe all'Aurelio è un luogo di culto cattolico di Roma situato nel quartiere Aurelio, in via Boccea 362.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruita nel 1970 dall'architetto Ildo Avetta e dedicata a san Giuseppe Marello.

La chiesa fu eretta a parrocchia il 19 giugno 1961 con decreto del cardinale vicario Clemente Micara Quotidianis curis, ed affidata alla congregazione degli Oblati di San Giuseppe d'Asti, che ne sono i proprietari. Dal 1991 è sede del titolo cardinalizio di San Giuseppe all'Aurelio.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'interno

La facciata in tufo è tripartita da paraste in cemento. L'ingresso è sormontato da una ceramica raffigurante San Giuseppe con Bambino e angeli.

L'interno è a tre navate, raccordate dall'ampio transetto esagonale, senza abside, dove trova luogo il presbiterio. Sulla parete di fondo è esposto un arazzo raffigurante San Giuseppe con Bambino, ultimato nel 1915, proveniente dal Laboratorio di restauro degli Arazzi del Vaticano e donato da papa Giovanni Paolo II nel 1979. La Via crucis è di Vasco Nasorri: dello stesso è una grande ceramica (del 1986), posta sull'abside, con la rappresentazione di un codice miniato aperto. A fianco dell'altare maggiore una Ultima cena di E. Hotis del 1981 e l'organo a canne a trasmissione elettrica con sistema multiplo e 44 registri, costruito nel 2008 da Leonardo Forti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, 152
  • M. Quercioli, Quartiere XXVII. Primavalle, in AA.VV, I quartieri di Roma, Newton & Compton Editori, Roma 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]