Chiesa di San Giuliano Martire (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Giuliano
Roma, chiesa di San Giuliano Martire - Facciata.jpg
Esterno
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
IndirizzoVia Cassia 1036
Coordinate41°58′29.82″N 12°25′40.36″E / 41.974949°N 12.427879°E41.974949; 12.427879
Religionecattolica di rito romano
TitolareGiuliano di Sora
Diocesi Roma
Consacrazione18 novembre 1995
ArchitettoIgino Pineschi
Inizio costruzione18 novembre 1995
Completamento1995
Sito webwww.parrocchiasangiulianoroma.it
L'interno

La chiesa di San Giuliano è un luogo di culto cattolico di Roma, situato nella zona Tomba di Nerone, in via Cassia, a poche decine di metri dal grande raccordo anulare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Opera dell'architetto Igino Pineschi, fu costruita all'inizio degli anni novanta e consacrata solennemente dal cardinal Camillo Ruini il 18 novembre 1995; è dedicata a San Giuliano, martire del II secolo, compatrono della città di Sora. È sede parrocchiale, eretta il 21 dicembre 1980 con decreto del cardinale vicario Ugo Poletti La situazione religiosa.[1] Il 2 marzo 1997 la chiesa ricevette la visita di papa Giovanni Paolo II.[2][3]

Su questa chiesa insiste la diaconia di san Giuliano Martire, istituita il 18 febbraio 2012 da papa Benedetto XVI.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parrocchia Diocesana - San Giuliano, su diocesidiroma.it. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  2. ^ 2 marzo 1997, Visita alla Parrocchia romana di San Giuliano martire, su vatican.va. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  3. ^ Filmato audio Giovanni Paolo II - Parrocchia S.Giuliano Martire - Roma 2 marzo 1997, su YouTube. URL consultato il 12 ottobre 2020. Modifica su Wikidata
  4. ^ (EN) Church of S. Giuliano, Roma, su gcatholic.org. URL consultato il 12 ottobre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]