Chiesa di San Donnino (Pizzolese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Donnino
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
LocalitàCoat of arms of Parma.svg Pizzolese, frazione di Parma
Religionecristiana cattolica di rito romano
Titolaresan Donnino
Diocesi Parma
Stile architettoniconeoromanico
Inizio costruzioneentro l'XI secolo
Completamento1960

Coordinate: 44°52′05.9″N 10°21′38.2″E / 44.868306°N 10.360611°E44.868306; 10.360611

La chiesa di San Donnino è un luogo di culto cattolico dalle forme neoromaniche, situato in via strada Pizzolese 36 a Pizzolese, frazione di Parma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il luogo di culto fu originariamente costruito in epoca medievale; secondo gli storici la sua fondazione risalirebbe all'incirca al 1000, ma la prima testimonianza certa della sua esistenza è databile al 1230, quando la cappella fu menzionata nel Capitulum seu Rotulus Decimarum della diocesi di Parma.[1]

Nel 1442 il tempio fu sottoposto a interventi di restauro.[1]

Nel 1515 la chiesa romanica fu profondamente ristrutturata sia negli interni sia negli esterni; nel corso dei lavori fu edificata anche la torre campanaria.[1]

Tra il 1950 e il 1960 il luogo di culto fu interessato da opere di restauro e di consolidamento strutturale; nel 1963 fu inoltre costruita in adiacenza al lato sinistro la Casa della gioventù.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa si sviluppa su un impianto a navata unica, con ingresso a ovest e presbiterio a est.[1]

La simmetrica facciata a capanna, interamente intonacata come il resto dell'edificio, è tripartita da quattro lesene, due delle quali, poste sulle estremità, più larghe; al centro è collocato l'ampio portale d'ingresso, delimitato da una cornice e sormontato da una lunetta contenente un affresco raffigurante San Donnino; più in alto si apre un piccolo rosone incorniciato, mentre in sommità, sotto al cornicione dentellato in mattoni, corre lungo gli spioventi del tetto un motivo ad archetti pensili.[1]

Il fianco libero destro, illuminato da due alte monofore strombate ad arco a tutto sesto, è scandito da una serie di lesene e coronato da archetti pensili binati, analoghi a quelli della facciata. Le stesse decorazioni proseguono anche sul prospetto posteriore, da cui aggettano l'abside a pianta rettangolare e, sulla sinistra, il massiccio campanile; la cella campanaria si affaccia sulle quattro fronti attraverso ampie monofore ad arco ogivale.[1]

All'interno la spoglia navata intonacata, coperta da una serie di capriate lignee, è decorata con uno zoccolo marmoreo nella parte inferiore e con un fregio a motivi geometrici in sommità.[1]

Il presbiterio, lievemente sopraelevato, accoglie l'altare maggiore a mensa e l'ambone in marmo, aggiunti tra il 1970 e il 1980 circa; sul fondo l'abside a pianta rettangolare è preceduta dall'arco trionfale, incorniciato in mattoni e decorato con quattro medaglioni raffiguranti gli Evangelisti e con due nicchie ad arco a tutto sesto; l'ambiente, coperto da una volta a crociera costolonata, è illuminato da una monofora ad arco a tutto sesto aperta sul lato destro.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Chiesa di San Donnino "Pizzolese, Parma", su www.chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 7 agosto 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]