Chiesa di San Domenico (Atessa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Domenico
Interno chiesa di San Domenico Atessa.JPG
Il presbiterio
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
LocalitàAtessa-Stemma.png Atessa
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareDomenico di Guzmán
Arcidiocesi Chieti-Vasto
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1566

Coordinate: 42°04′03.58″N 14°26′34.98″E / 42.06766°N 14.44305°E42.06766; 14.44305

La chiesa di San Domenico sorge nella parte antica di Atessa. Davanti alla chiesa di affacciava il convento di San Domenico, in gran parte ristrutturato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Atti notarili risalenti al 1313 attestano la fondazione della chiesa nel 1275. Da documenti citati dallo storico locale Bartoletti si hanno notizie di lavori importati eseguiti alla chiesa nel 1556. Agli inizi del Seicento fu rifatto il soffitto alle navate laterali, mentre i lavori alla facciata si protrassero fino al 1664. Lo stesso anno (1664) ad opera di Fra' Antonio Coccia fu realizzato il portale, come documentato dall'iscrizione incisa sulla trabeazione.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Esterno[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio presenta un prospetto laterizio. Il portale presenta 2 colonne scanalate per lato che poggiano su un alto basamento di pietra che reggono il frontone e inquadrano l'apertura ad arco a tutto sesto. Nel settore centrale inoltre vi è presente la facciata realizzata con laterizi e pietre che si conclude con una terminazione a capanna e priva di decorazioni architettoniche con al centro una vetrata a semicerchio. I settori laterali presenta due nicchie.

Interno[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa presenta 3 navate, la cui navata centrale termina con l'abside.

Gli interni sono realizzati in stile tardo-barocco. Le navate interne sono divise da serie di archi a tutto sesto. Un altro impressionante arco che poggia si due pilastri divide la navata centrale dall'abside. Sul soffitto dell'abside si trovano affreschi raffiguranti i 4 evangelisti. Il presbiterio si trova rialzato di due gradini ed è chiuso da una balaustra in marmo. Al centro della parete absidale vi si trova l'altare maggiore in stile tardo-barocco.

Nelle navate laterali vi si trovano sei altari minori sotto dei quadri.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa presenta uno stato di conservazione pessimo causato dalle infiltrazioni dell'acqua piovana e dal mancato restauro. Gli affreschi del soffitto della navata centrale presentano una notevole crepa e grandi cancellature. L'intonaco per la maggioranza è caduto.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Sangroaventino: Chiesa di San Domenico

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]