Chiesa della Santissima Trinità (Esine)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa della Santissima Trinità
Chiesa della santissima Trinità - Esine (Foto Luca Giarelli).jpg
Facciata della chiesa
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàEsine
ReligioneCattolica
TitolareSantissima Trinità
Diocesi Brescia
Inizio costruzioneVIII secolo (?)

Coordinate: 45°51′24″N 10°08′03″E / 45.856667°N 10.134167°E45.856667; 10.134167

La chiesa della Santissima Trinità si trova nel territorio del comune di Esine in Valle Camonica, provincia di Brescia. Essa sorge sulla collina Bardissone che sovrasta l'abitato, sulle mura di un antico castello.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La struttura risale all'VIII secolo, durante il periodo longobardo, anche se la forma architettonica è stata assunta solamente nel XII secolo.[1] Secondo lo studioso locale don Alessandro Sina la parte più antica venne edificate nel 771.[2] Successivi rimaneggiamenti nel XV secolo hanno portato anche all'aggiunta della cappella laterale dedicata a san Rocco. Fu consacrata nel 1154 da Raimondo dai Monte Chiaro vescovo di Diocesi di Brescia.

L'esistenza della chiesa viene confermata da un atto del 1150 nel quale si parla di una cerimonia di battesimo.[3]

Un'iscrizione in caratteri gotici affrescata su una parete rende testimonianza delle prime ristrutturazioni dell'edificio, commissionate nel 1373 dal nobile Marchesio Federici (figlio di Ziliolo).[senza fonte]Solo nel XV secolo fu edificata la cappella di San Rocco a fianco dell'aula principale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La maestosa facciata preeduta da un grande rato, presenta un campaniletto a vela sulla sommità, decorato alle estremità da due pinnacoli piramidali. Nel centro della stessa si più ancora notare la presenza di un'antica finestra oggi murata. Il portale d'ingresso è invece ad arco a tutto sesto. L'angolo nord presenta ancora delle tracce architettoniche del XII secolo.[1]

L'interno è a navata singola, con volte a crociera e archi traversi. Subito alla sinistra dell'ingresso si presenta la cappella quadrangolare dedicata a San Rocco, che presenta affreschi di Giovanni Pietro da Cemmo, eseguiti nel 1476 come ex voto a seguito della peste. Tra e rappresentazioni San Rocco, San Sebastiano, una Trinità, gli evangelisti, i quattro elementi e una imponente crocefissione.[1]

Nel 2004 è stato iniziato un programma di restauro della struttura a cura dell'architetto Carlotta Coccoli di Brescia.[4]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d "Esine - Chiesa Ss. Trinità" su "Del Bene e del Bello", su delbeneedelbello.it. URL consultato il 25 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2008).
  2. ^ "La Val Camonica - Esine" su "Bresciainvetrina.it", su bresciainvetrina.it. URL consultato il 25 settembre 2009.
  3. ^ Chiesa della SS Trnità, Lombardia Beni culturali. URL consultato il 4 ottobre 2019..
  4. ^ "Chiesa della Santissima Trinità" sul sito del "Comune di Esine", su comune.esine.bs.it. URL consultato il 25 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2007).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gaetano Barbarisi, Gianluigi Tagliabue, L'armonia della materia - un percorso dentro l'architettura religione della Valcamonica fra decimo e tredicesimo secolo, Darfo Boario Terme, Società Editrice Vallecamonica, 1993, p. 139.
  • Gianfranca Martinenghi Rossetti, La chiesa della SS. Trinità, in El Carobe, Breno, 1968, pp. 12-14.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]