Chiesa dell'unificazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa dell'unificazione
Unification Church symbol.svg
FondatoreSun Myung Moon
Fondata1954
Corea del Sud Seul
DiffusioneCorea del Nord
Sito ufficiale

La Chiesa dell'unificazione (o Associazione Spirituale per l'Unificazione del Mondo Cristiano) è un nuovo movimento religioso coreano fondato dal Reverendo Sun Myung Moon nel 1954.

La Chiesa dell'unificazione ha conosciuto una certa popolarità verso la seconda metà degli anni settanta, e successivamente il 27 maggio del 2001 con la nota e controversa vicenda legata al matrimonio del famoso vescovo cattolico Emmanuel Milingo con Maria Sung, una coreana legata alla stessa chiesa.

La Chiesa dell'unificazione è proprietaria del quotidiano conservatore statunitense The Washington Times che è pubblicato a Washington ed è stato fondato nel 1982 dallo stesso Rev. Sun Myung Moon.

Il movimento è stato trasformato nel 1996 dallo stesso Moon in Federazione delle Famiglie per l'Unità e la Pace nel Mondo, mantenendo tuttavia inalterati i caratteri religiosi che lo contraddistinguono.

Dottrina[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa dell'unificazione si presenta come un movimento vagamente cristiano, ecumenico, missionario, di redenzione dell'umanità ("restaurazionista") attraverso la realizzazione della "famiglia ideale" centrata su Dio.

La teologia della Chiesa dell'Unificazione, pur presentando riferimenti biblici, richiama in modo ampio il confucianesimo coreano e il Ceondoismo (una religione coreana sorta nell'Ottocento, il cui nome significa religione della via celeste).

La base teologica del movimento è contenuta nel testo composto dal Reverendo Moon chiamato Principio divino. È un testo che reinterpreta la Bibbia in maniera radicale, offrendo una visione del tutto nuova e sconosciuta al resto del cristianesimo. Principio divino è quindi considerato un libro sacro, rivelato ai membri della chiesa a più riprese dalla sua nascita fino alla metà degli anni Novanta.

Secondo il Principio Divino, Dio ha creato per amore gli uomini e l'universo ed anche la sua natura ha l'aspetto duale di mascolinità e femminilità presenti in tutta la creazione, e di carattere interiore (Sung Sang) e forma esteriore (Yyung Sang). A sua immagine e somiglianza, l'essere umano (maschio e femmina) è creato "per portare gioia a Dio realizzando le 'tre benedizioni' che Egli diede loro in Genesi 1,28": la perfezione individuale in un rapporto profondo con Dio, la famiglia ideale finalizzata a una società e nazione ideali e ad una armoniosa famiglia mondiale, il dominio sulla creazione inteso non come sfruttamento e distruzione, ma come responsabilità e cura di essa.

Adamo ed Eva, primi esseri umani creati in posizione di genitori dell'umanità, non attesero però che si realizzasse il loro perfezionamento individuale e un perfetto amore di Dio in essi: Eva cadde spiritualmente a motivo di una illecita relazione sessuale con l'arcangelo Lucifero e successivamente Adamo ed Eva caddero fisicamente in una unione sessuale prematura. Fu questo il vero peccato originale. La caduta spezzò il legame tra Dio e l'uomo: Dio perse i propri figli e divenne un Dio di sofferenza, gli esseri umani persero la loro dignità e divennero egoisti.

Se Adamo ed Eva fossero diventati "veri" marito e moglie e "veri" figli di Dio avrebbero costituito insieme a Dio la Trinità originaria (Dio, Adamo, Eva) e reso felice Dio. Dio tuttavia non rinuncia al suo progetto e invia un Messia, Gesù, quale "vero padre" dell'umanità per salvarla e restaurare il suo regno sulla terra. Gesù Cristo, vero figlio di Dio come Adamo ed Eva, ma non Dio, venne per riscattare l'umanità realizzando ciò in cui Adamo aveva fallito.

Ma il popolo ebraico, non riconoscendolo e crocifiggendolo, gli impedì di realizzare la completa vittoria di Dio sul male. La salvezza portata da Gesù è così solo quella spirituale, ma non quella fisica perché una completa restaurazione può venire solo da una coppia perfetta come dovevano essere Adamo ed Eva, che formi con Dio una Trinità completa, sia fisica che spirituale. La Trinità che fu possibile con Gesù fu infatti solo spirituale, non avendo egli moglie (Dio, Gesù, Spirito Santo che, come Gesù, non è Dio).

Dopo il fallimento del percorso di restaurazione per preparare l'avvento di Gesù Dio dovette ricominciare daccapo: il Principio Divino spiega come nei lunghi periodi storici che vanno dalla caduta all'avvento di Cristo e dalla morte di quest'ultimo all'inizio del XX secolo ci siano delle fasi storiche affini, dovute al fatto che entrambi sono, da un punto di vista celeste, percorsi di preparazione dell'umanità per l'avvento di un Messia.

Il Terzo Adamo o secondo Messia porterà a compimento il piano divino. Dovrà nascere come uomo, raggiungere la sua perfezione individuale, sposarsi e avere figli, creare una "famiglia perfetta" e un'unica armoniosa famiglia mondiale. Sotto la sua guida si unificheranno tutte le religioni e si stabilirà il Regno di Dio sulla terra. Con lui e con sua moglie Dio realizzerà finalmente la Trinità completa. Nella letteratura della Chiesa dell'Unificazione non si dichiara esplicitamente chi sarà "il Signore del secondo avvento", che regnerà sul cielo e sulla terra con la verità di Dio e l'amore di genitore, per sempre. Viene però indicato, dopo una lunga serie di calcoli, che il "messia" dovrebbe essere nato in Corea tra il 1917 e il 1930.

Altri principi portati avanti dalla Teologia di Unificazione sono i seguenti:

  • Il celibato è una cosa da evitare in quanto la redenzione fisica si acquisisce solo mediante un matrimonio benedetto, dal quale nascono famiglie benedette che permettono che la restaurazione fisica si compia in tutta la sua pienezza.
  • Dio ha progettato l'uomo per farlo vivere in un mondo ideale, rovinato però dal peccato originale. Dio ha provato in diversi periodi storici a far riconciliare l'uomo con la natura, ma questo non ha mai risposto in maniera completa alla proposta divina.
  • Grazie a Cristo si è compiuta una "restaurazione" spirituale ma non fisica e così c'è bisogno di un secondo messia, per ripristinare anche l'integrità e la purezza fisica. Così devono nascere famiglie perfette per tracciare la strada.
  • Le barriere religiose e razziali devono essere abbattute: solo così il mondo potrà unirsi e il Male essere sconfitto.

Simbolo[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo della Chiesa è un cerchio rosso su sfondo giallo che simboleggia il cuore di Dio, fonte del vero amore originale; dal cerchio emanano dodici raggi che simboleggiano dodici porte, i quattro raggi principali, più grandi degli altri, rappresentano le quattro più importanti sfere culturali: cristiana, islamica, induista e quella del buddismo, del confucianesimo e del taoismo. Il cerchio è inscritto in un quadrato che rappresenta la Nuova Gerusalemme. Il simbolo è completato da due frecce semicircolari che circondano il quadrato simboleggiando l'azione di scambio universale tra Dio, l'essere umano e la creazione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sun Myung Moon, La mia vita per la Pace, Staber Edizioni, dicembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN157132622 · ISNI (EN0000 0001 2369 9289 · LCCN (ENn79074365 · GND (DE4062764-0 · BNF (FRcb11873399k (data) · NDL (ENJA00299517 · WorldCat Identities (ENn79-074365