Chiesa dell'Annunziatella (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa dell'Annunziatella
Kopparstick på kyrkan St. Maria Annunziata, 1600-tal - Skoklosters slott - 99721.tif
La chiesa dell'Annunziata in una stampa di Giovanni Maggi del XVII sec.
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMaria Annunziata
Diocesi Roma
Consacrazione1220
CompletamentoXII secolo

Coordinate: 41°50′08.33″N 12°30′41.05″E / 41.835647°N 12.511402°E41.835647; 12.511402

La chiesa dell'Annunziatella è un luogo di culto cattolico di Roma, nel quartiere Ardeatino, nel vicolo omonimo, tra via Ardeatina e via di Grotta Perfetta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una epigrafe di papa Onorio III interna alla chiesa, datata 12 agosto 1220[1], la annovera tra quelle romane con il nome di Maria Annunziata, da cui il nome popolare di Annunziatella. Per un breve periodo la chiesa fu aggiunta da San Filippo Neri, insieme alla chiesa di San Paolo alle Tre Fontane, all'itinerario delle Sette Chiese (che quindi divennero nove).[2] Per questo motivo era dotata di un ospedale per l'assistenza ai pellegrini che vi giungevano.

Nel 1640 fu ridotta alle forme attuali dai lavori di ristrutturazione operati dal cardinale Francesco Barberini, protettore della confraternita del Gonfalone, a cui la chiesa fu affidata. Nacque così la tradizione della distribuzione di viveri ai poveri nel giorno della festa dell'Annunciazione.

Arte[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa ha una struttura molto semplice, ad una sola navata. All'interno è conservato un Crocifisso ligneo che risale al XIX secolo; nel catino dell'abside vi è un affresco tripartito: al centro è ritratta l'Annunciazione, e ai lati la Madonna tra le anime del purgatorio e la Natività.

Nei pressi di questa antica chiesa, vi è la chiesa della Santissima Annunziata a Via Ardeatina, costruita su progetto di Ignazio Breccia Fratadocchi nel 1987. In occasione della costruzione della nuova chiesa, durante gli scavi vennero alla luce resti di antichi manufatti.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parrocchia Santissima Annunziata a via Ardeatina, su Diocesi di Roma. URL consultato il 10 maggio 2020.
  2. ^ Cento Culturale L'Areopago / Guido Sacchi, La visita alle Sette Chiese: cenni storici, Cento Culturale Gli Scritti. URL consultato il 15 settembre 2008.
  3. ^ Via Ardeatina e via Laurentina, Il giardino di Venere e Roma. URL consultato il 15 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2008).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]