Chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio
Napoli Bonifacio.jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneCampania
LocalitàNapoli
Coordinate40°50′41.66″N 14°15′16.52″E / 40.844906°N 14.254589°E40.844906; 14.254589
Religionecattolica di rito romano
TitolareSan Demetrio e San Bonifacio
Arcidiocesi Napoli
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1706

La chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio è una chiesa ubicata nel centro storico di Napoli, in piazzetta Monticelli.

Oggi la chiesa è sconsacrata ed è gestita dalla Facoltà di architettura dell'Università di Napoli "Federico II".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruita nel 1706 su progetto di Giovan Battista Nauclerio e per commissione dei padri somaschi, che vollero l'edificazione della chiesa per sostituire la cappella di un vecchio monastero benedettino, di loro proprietà dal 1616.

Due importanti palazzi furono altresì edificati al posto dell'antico convento: il palazzo dei Duchi di Casamassima e il palazzo Penna, che diventò in seguito la sede di somaschi stessi.

In seguito alla soppressione degli ordini religiosi ed alla conseguente espulsione dei somaschi, la chiesa venne affidata alla gestione dell'arcivescovo di Napoli.

Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'altare maggiore

La struttura presenta un impianto a croce greca con esedre ai lati; l'interno pur spogliato di arredi, conserva ancora i tre dipinti di altare del 1748: la Madonna con Bambino, San Demetrio e San Bonifacio di Nicola Maria Rossi, la Madonna con Bambino e i santi Paolo eremita, Leonardo Abate e Ignazio martire di Antonio Romeo ed infine la Madonna con Bambino e Gerolamo Emiliani di Gennaro Gamba.

L'altare maggiore ligneo presenta stucchi decorati con pannelli di finto marmo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Regina, Le chiese di Napoli. Viaggio indimenticabile attraverso la storia artistica, architettonica, letteraria, civile e spirituale della Napoli sacra, Newton e Compton editore, Napoli 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248746742