Chief Mouser to the Cabinet Office

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Larry, l'attuale Chief Mouser to the Cabinet Office

Lo Chief Mouser to the Cabinet Office (traducibile in italiano come «Capo cacciatore di topi per l'Ufficio di Gabinetto») è il titolo assegnato al gatto domestico del primo ministro del Regno Unito, residente presso il numero 10 di Downing Street. Sono stati solo Humphrey, Sybil e Larry i tre felini ad aver acquisito il titolo ufficialmente;[1][2] precedentemente altri gatti residenti a Downing Street venivano chiamati in questo modo, ma solo dagli organi di stampa, senza mai essere stati investiti formalmente di tale carica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I gatti venivano impiegati nei dipartimenti governativi britannici per la caccia ai topi sin dal regno di Enrico VIII:[3] fu durante la sua monarchia, infatti, che il cardinale Wolsey decise di avvalersi di un felino appena salì al potere divenendo Lord Cancelliere, carica che detenne fino al 1515.[4]

I documenti ufficiali, tuttavia, registrano l'effettiva presenza dell'animale solo a partire dal 3 giugno 1929,[5][6] quando A.E. Banham autorizzò l'Office Keeper a «spendere 1d al giorno dal fondo per le piccole spese per la manutenzione di un gatto efficiente».[7] Nell'aprile del 1932, l'indennità venne aumentata a 1s 6d alla settimana; agli albori del XXI secolo, addirittura, il Mouser arrivò a costare £100 l'anno.[8] I gatti non devono necessariamente appartenere al Primo Ministro, tanto che è raro che le due cariche effettivamente coincidano.[9] Il mandato più longevo, in ogni caso, è quello di Wilberforce, che ha prestato servizio per diciotto anni, sotto Edward Heath, Harold Wilson, Jim Callaghan, e Margaret Thatcher. Alla morte di Wilberforce fu nominato un nuovo gatto, chiamato Humphrey in onore del personaggio omonimo (Sir Humphrey Appleby) delle serie televisiva Yes Minister e del seguito Yes, Prime Minister, allora molto popolare.[10]

L'attuale Chief Mouser è Larry, che mantiene questa carica sin dal 15 gennaio 2011.[1] Larry è il successore di Sybil, il gatto di Alistair Darling, cancelliere dello Scacchiere nel governo presieduto da Gordon Brown (che però preferiva abitare al numero 11 di Downing Street);[11][12] Sybil terminò la carica nel 2009, e nello stesso anno fece ritorno a Edimburgo,[13] dove poi morì il 27 luglio dello stesso anno.[14][15] L'ufficio risultò vacante fino al 2011, quando scoppiò uno scandalo: infatti, nel gennaio dello stesso anno, «dei ratti si muovevano freneticamente all'interno del numero 10 di Downing Street, per la seconda volta in una diretta TV», secondo l'ITN.[16] Non essendovi alcun gatto a ricoprire l'impiego onorifico, il portavoce ufficiale del Primo Ministro annunciò che «non vi erano piani» per contrastare il problema;[17] tuttavia, già il giorno successivo, la stampa riferì che vi era una «fazione pro-gatti» all'interno di Downing Street, secondo la quale il ritorno della figura dello Chief Mouser sarebbe stato opportuno per risolvere le difficoltà.[17] Sotto questi influssi, il 14 febbraio 2011 David Cameron designò un gatto, poi chiamato «Larry», come il successore di Sybil.[18]

Nel settembre 2012, venne reso noto che Cameron congedò Larry dal ruolo di Chief Mouser, in favore del micio del Cancelliere Osborn, Freya, cui venne assegnato l'incarico di pattugliare i numeri 10, 11 e 12 di Downing Street.[19] Il mandato di Freya, nonostante la sua indole randagia che la rese molto efficiente, durò tuttavia solo due anni: venne infatti bandita da Downing Street nel 2014, anno in cui Larry ritornò ad essere Chief Mouser.[20]

Detentori del titolo[modifica | modifica wikitesto]

Nome Inizio della carica Fine della carica Primo/i ministro/i Note
Treasury Bill 1924 Ramsay MacDonald [21]
Peter 1929 1946 Stanley Baldwin, Ramsay MacDonald, Neville Chamberlain, Winston Churchill, Clement Attlee [5]
Munich Mouser 1937–40 1943 Neville Chamberlain, Winston Churchill [22][23]
Nelson Anni quaranta Winston Churchill [23][24]
Peter II 1946 Clement Attlee [5]
Peter III 1946 1964 Clement Attlee, Winston Churchill, Anthony Eden, Harold Macmillan, Alec Douglas-Home [5]
Peta 1964 circa 1976 Alec Douglas-Home, Harold Wilson, Edward Heath [5]
Wilberforce 1970 1988 Edward Heath, Harold Wilson, Jim Callaghan, Margaret Thatcher [25]
Humphrey 1989 1997 Margaret Thatcher, John Major, Tony Blair [26]
Sybil 2007 2009 Gordon Brown [27]
Larry 2011 in carica David Cameron, Theresa May [18]
Freya 2012 2014 [19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Larry, Chief Mouser to the Cabinet Office, number10.gov.uk. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  2. ^ (EN) Purr-fect ending fur Humphrey!, BBC News, 25 novembre 1997. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  3. ^ (EN) Caroline Davies, More questions over how No 10 handled the kitty, in The Daily Telegraph, 24 novembre 1997. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2007).
  4. ^ (EN) Chapter Six. The Cat and the Law. Van Vechten, Carl. 1922. The Tiger in the House, Bartleby.com. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  5. ^ a b c d e (EN) Home Office cat history revealed, BBC News, 4 gennaio 2005. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  6. ^ (EN) The official Home Office cat, The National Archives, 1929–76. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  7. ^ (EN) Tale of Home Office cat, in Metro, Associated Newspapers, 4 gennaio 2005. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  8. ^ (EN) David Millward, Humphrey... the Downing Street dossier (XML), in The Daily Telegraph, 15 marzo 2005. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  9. ^ (EN) Ben Fenton, Cats that left a mark in the corridors of power (XML), in The Daily Telegraph, 4 gennaio 2005. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2005).
  10. ^ (EN) Super famous furry animals...: Humphrey the Number 10 cat, The Indipendent. URL consultato il 20 settembre 2015.
  11. ^ (EN) No. 10 has its nome cat since Humphrey, Reuters, 12 settembre 2007. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  12. ^ Assinder Nick, No 10 gets new feline nome lady, BBC News, 12 settembre 2007. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  13. ^ (EN) A Country Life for the No. 10 Cat, in Daily Mail, 30 gennaio 2009. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  14. ^ (EN) Torcuil Crichton, Darling's cat Sybil dies after a short illness, in The Herald, 29 luglio 2009. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  15. ^ (EN) Andy McSmith, Farewell to the original New Labour cat, in The Independent, 29 luglio 2009. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  16. ^ (EN) Another rat spotted on steps of Number 10, in ITN, MSN, 24 gennaio 2011. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  17. ^ a b (EN) "Pro-cat faction" urges Downing Street rat rethink, BBC News, 25 gennaio 2011. URL consultato il 30 ottobre 2011.
  18. ^ a b (EN) Craig Woodhouse, Larry the tabby lands No10 job as rat catcher, London Evening Standard, 14 febbraio 2011. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2011).
  19. ^ a b A paw performance! Larry the Downing Street cat is sacked as Number 10's chief mouse catcher after chillaxing too much on the job, su Daily Mail, 16 settembre 2012. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  20. ^ (EN) Lizzie Dearden, George Osborne's family cat Freya sent away from Downing Street to Kent, su The Independent, 9 novembre 2014. URL consultato il 7 febbraio 2015.
  21. ^ Mel Campbell, 'Miaow, Prime Minister': the bureaucats of Downing Street, in Crikey, 19 maggio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  22. ^ Irving, David, Churchill's War Volume II: Triumph in Adversity, Focal Point Publications, 2001, p. 833, ISBN 1-872197-15-9.
  23. ^ a b Riddles, Mysteries, Enigmas, in Finest Hour, nº 110, The Churchill Centre, primavera 2001.
  24. ^ Riddles, Mysteries, Enigmas, in Finest Hour, nº 109, The Churchill Centre, inverno 2000–2001.
  25. ^ (EN) Jane Merrick, Ten annos after the Humphrey hoo-ha, a cat returns to Downing Street, in Daily Mail, Associated Newspapers, 11 settembre 2007. URL consultato il 12 marzo 2008.
  26. ^ (EN) Humphrey the Cat (PDF), Cabinet Office. URL consultato il 12 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2007).
  27. ^ (EN) Morning press briefing from 11 settembre 2007, su 10 Downing Street, Government of the United Kingdom, 11 settembre 2007. URL consultato il 30 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2008).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Brawn, A Day in the Life of Humphrey the Downing Street Cat, HarperCollins, dicembre 1995, ISBN 0-00-471000-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]