Chiara Banchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Chiara Banchini (Lugano, 7 ottobre 1946) è una violinista e direttrice d'orchestra svizzera, specializzata in musica barocca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi diplomata presso il conservatorio di Ginevra, ha completato i suoi studi come allieva del violinista e direttore d'orchestra ungherese Sándor Végh, per poi specializzarsi in violino barocco presso il Koninklijk Conservatorium dell'Aia come allieva di Sigiswald Kuijken.

Completata la sua formazione, ha insegnato violino barocco presso la scuola di musica Milano Civica a Milano e il Centre de Musique Ancienne di Ginevra. In seguito, dal 1991 al 2010, ha tenuto una cattedra presso la Schola Cantorum Basiliensis di Basilea. Il violinista italiano Enrico Gatti è stato suo allievo.

Chiara Banchini suona un violino del 1674, opera del liutaio cremonese Nicola Amati.

Nel 1981 Chiara Banchini ha fondato l'Ensemble 415, un ensemble che ella stessa ha diretto fino al 2012. Il repertorio dell'Ensemble 415 era basato principalmente sui capolavori del barocco italiano e si distingueva per un approccio tecnico rigoroso, con l'utilizzo di autentici strumenti d'epoca.

Dal 2014 ha ricominciato a dirigere collaborando stabilmente con Theresia Youth Baroque Orchestra di cui è uno dei tre direttori principali assieme a Claudio Astronio e Alfredo Bernardini.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Banchini, la maestra dei violinisti barocchi - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 12 novembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49410580 · LCCN: (ENn88602962 · ISNI: (EN0000 0000 5514 4248 · GND: (DE134679377 · BNF: (FRcb13927415c (data)
musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica