Chiang Wei-kuo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiang Wei-kuo
Chiang Wei-kuo Nazi 1.jpg
Chiang Wei-kuo come aspirante ufficiale della Wehrmacht. Le spalline indicano il grado di Fahnenjunker (cadetto).

4° Segretario nazionale del Consiglio di Sicurezza nazionale della Repubblica di Cina
Durata mandato 18 giugno 1986 –
28 febbraio 1993
Presidente Chiang Ching-kuo
Lee Teng-hui
Predecessore Wang Tao-yuan
Successore Shih Chi-yang

12° Comandante in Capo della Forza di Servizi Combinati della Repubblica di Cina
Durata mandato 7 aprile 1980 –
30 giugno 1984
Presidente Chiang Ching-kuo
Predecessore Wang To-nien
Successore Wen Ha-hsiung

2º Presidente dell'Università dei Tre Servizi
Durata mandato 16 agosto 1975 –
6 giugno 1980
Presidente Yen Chia-kan
Chiang Ching-kuo
Predecessore Yu Po-chuan
Successore Wang To-nien

3º Presidente dell'Università del Comando e Staff dell'Esercito della Repubblica di Cina
Durata mandato 1º settembre 1963 –
31 agosto 1968
Presidente Chiang Kai-shek
Predecessore Wu Wen-chi
Successore Lu Fu-ning

Dati generali
Partito politico Naval Jack of the Republic of China.svg Kuomintang
Università Università Soochow
Professione Militare
Chiang Wei-kuo
6 ottobre 1916 – 22 settembre 1997
Nato aTokyo
Morto aTaipei
Luogo di sepolturaCimitero militare del monte Wuzhi
Dati militari
Paese servitoRepubblica di Cina Repubblica di Cina
Germania Germania
Taiwan Taiwan
Forza armataWar Ensign of Germany (1938–1945).svg Wehrmacht
Flag of the Republic of China Army.svg Esercito Rivoluzionario Nazionale
Flag of the Republic of China Army.svg Esercito della Repubblica di Cina
SpecialitàFanteria corazzata
Guerra alpina
UnitàPrimo reggimento corazzato
Anni di servizio1936 - 1939 (Germania)
1939 - 1997 (Cina-Taiwan)
GradoTenente (Germania)
Generale (Cina)
ComandantiChiang Kai-shek
GuerreAnschluss
Seconda guerra sino-giapponese
Guerra civile cinese
CampagneCampagna Huaihai
Comandante diForze armate della Repubblica di Cina
DecorazioniOrdine del Cielo Blu e del Sole Bianco
voci di militari presenti su Wikipedia

Chiang Wei-kuo[1] o Wego Chiang (Tokyo, 6 ottobre 1916Taipei, 22 settembre 1997) è stato un generale e politico cinese, figlio adottivo del presidente Chiang Kai-shek, quindi fratello adottivo di Chiang Ching-kuo e addestrato nella Wehrmacht tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Chiang nacque a Tokyo nel 1916, quando Chiang Kai-shek e il Kuomintang furono mandati in esilio in Giappone dal governo Beiyang. Chiang Wei-kuo era il figlio biologico di Tai Chi-tao e una donna giapponese, Shigematsu Kaneko. Chiang in seguito screditò tali affermazioni e insistette che era il figlio di Chiang Kai-shek fino ai suoi ultimi anni (1988) quando ammise di essere stato adottato.

Wei-kuo si trasferì nella casa ancestrale di Chiang a Xikou nel 1910. In seguito studiò economia all'Università Soochow.

Nella Wehrmacht[modifica | modifica wikitesto]

Con suo fratello Chiang Ching-kuo, fu detenuto come finto ostaggio politico in Unione Sovietica da parte di Iosif Stalin e studiò a Mosca ma poi Chiang Kai-shek lo mandò in Germania a studiare educazione militare alla Kriegsschule di Monaco di Baviera. Qui avrebbe imparato le più aggiornate dottrine tattiche militari tedesche, l'organizzazione e l'uso delle armi su un campo di battaglia moderno. Dopo aver completato l'addestramento, Wei-kuo completò un addestramento specializzato in guerra alpina, guadagnandosi l'insignia Edelweiss dell'ambita Gebirgsjäger (la truppa da montagna d'élite della Wehrmacht). Non si trattò di un allenamento facile. Wei-kuo fu promosso a Fahnenjunker, o aspirante ufficiale, ed era evidentemente un bravo tiratore poiché le sue foto lo raffigurano con il cordino Schützenschnur.

Wei-kuo comandò un'unità di panzer durante l'Anschluss austriaco del 1938 come Fähnrich, o Sergente Ufficiale Candidato, guidando un carro armato. Successivamente fu promosso tenente di un'unità di panzer in attesa di essere inviato in Polonia. Prima che gli fosse datp l'ordine di mobilitazione, fu richiamato in Cina.

Servizio durante la seconda guerra sino-giapponese[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato richiamato dalla Germania, Wei-kuo visitò gli Stati Uniti d'America come ospite distinto dello United States Army. Tenne conferenze dettagliate sulle organizzazioni e le tattiche dell'esercito tedesco. In Cina, nel nord-ovest, Wei-kuo conobbe i generali locali e organizzò un battaglione meccanizzato per prendere parte nell'Esercito Rivoluzionario Nazionale. Inoltre, trascorse del tempo in India a studiare i carri armati. Lì, Wei-kuo divenne maggiore a 28 anni, tenente colonnello a 29, colonnello a 32, mentre era a capo di un battaglione di carri armati, e più tardi a Taiwan, maggior generale. Chiang Wei-kuo era di stanza in una guarnigione a Xi'an nel 1941.

Servizio durante la guerra civile cinese[modifica | modifica wikitesto]

Durante la guerra civile cinese, Wei-kuo impiegò le tattiche che aveva appreso mentre studiava nella Wehrmacht tedesca. Fu responsabile di un battaglione di carri M4 Sherman durante la Campagna Huaihai contro le truppe di Mao Zedong e conseguì alcune vittorie iniziali. Anche se non fu sufficiente a vincere la campagna, fu in grado di ritirarsi senza problemi. Come molte truppe e rifugiati del Kuomintang si ritirò da Shanghai a Taiwan, portando con sé il suo reggimento di carri armati. A Taiwan divenne comandante di un reggimento del corpo corazzato di stanza fuori da Taipei.

Taiwan[modifica | modifica wikitesto]

Wei-kuo continuò ad avere posizioni di primo piano nelle Forze armate della Repubblica di Cina. Nel 1964 in seguito all'Incidente di Hukou e al tentativo di colpo di Stato del suo subordinato Chao Chih-hwa, Chiang fu punito e non ricoprì più alcuna vera autorità militare.

Dal 1964 in poi, Wei-kuo fece i preparativi per istituire una scuola dedicata all'insegnamento della strategia bellica; tale scuola fu istituita nel 1969. Fu anche Gran Maestro della Gran Loggia della Cina dal 1968 al 1969. Nel 1975 Wei-kuo fu ulteriormente promosso alla carica di generale, e prestò servizio come presidente dell'Università delle Forze armate. Nel 1980 fu nominato comandante in capo della logistica congiunta; poi nel 1986 si ritirò dall'esercito e divenne segretario generale del Consiglio di sicurezza nazionale.

Nel 1993 Chiang Wei-kuo fu assunto come consigliere del Presidente della Repubblica di Cina.

Dopo la morte di Chiang Ching-kuo, Wei-kuo fu un rivale politico del nativo taiwanese Lee Teng-hui e si oppose fortemente al Movimento di localizzazione di Lee. Chiang corse per la vicepresidenza insieme al governatore di Taiwan Lin Yang-kang nelle elezioni presidenziali del 1990.

Chiang Wei-kuo morì all'età di 80 anni il 22 settembre 1997 per insufficienza renale. Aveva desiderato di essere sepolto a Suzhou nella Cina continentale, ma invece fu sepolto nel Cimitero militare del monte Wuzhi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Chiang" è il cognome.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51702399 · ISNI (EN0000 0000 8381 9038 · LCCN (ENn82001417 · GND (DE118822519 · BNF (FRcb120208409 (data) · WorldCat Identities (ENn82-001417