Chiamata da uno sconosciuto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiamata da uno sconosciuto
WhenAStrangerCalls.png
Camilla Belle in una scena del film
Titolo originale When a Stranger Calls
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere thriller, orrore
Regia Simon West
Soggetto Steve Feke e Fred Walton
Sceneggiatura Jake Wade Wall
Produttore John Davis, Wyck Godfrey e Ken Lemberger
Produttore esecutivo Paddy Cullen
Casa di produzione Screen Gems e Davis Entertainment
Fotografia Peter Menzies Jr.
Montaggio Jeff Betancourt
Effetti speciali Dominik Dugandzic, Steve Galich, Jack Jennings, Edward T. Reiff Jr., Garth Steinheimer e Ray Svedin
Musiche James Dooley
Scenografia Jon Gary Steele
Costumi Marie Sylvie Deveau
Trucco Dee Dee Altamura, Anne Medusah Aulenta, Kimberly Meyer, Vickie Mynes, Kristina Vogel e Gigi Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
« Una trappola senza scampo. Una notte senza fine. »
(Tagline del film.)

Chiamata da uno sconosciuto (When a Stranger Calls) è un film del 2006 diretto da Simon West con Camilla Belle.

È il remake del film del 1979, Quando chiama uno sconosciuto. Il film ha per protagonista la baby-sitter Jill Johnson (Camilla Belle) che riceve inquietanti telefonate da parte di un serial killer, che la ragazza inizialmente scambia per scherzi telefonici, salvo poi scoprire di essere in serio pericolo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jill Johnson, una liceale, a seguito di una punizione inflittale dai genitori per aver consumato troppo in fretta il credito del suo cellulare, è costretta a fare da baby-sitter ai due figli dei coniugi Mandrakis, che vivono in una lussuosa villa sulle sponde di un lago. Arrivata nell'abitazione, i padroni di casa si congedano con lei, uscendo a cena fuori e lasciandola quindi sola con i bambini, che tuttavia sono già stati messi a dormire. A casa con lei vi è pure la domestica Rosa, la quale ha un alloggio nella villa stessa. Durante la serata però, la ragazza inizia a ricevere telefonate da parte di uno sconosciuto. Jill in un primo momento pensa ad uno scherzo da parte di alcuni amici, visto che la sera stessa sono tutti riuniti ad una festa poco distante; ma successivamente, quando le telefonate continuano, si spaventa e decide di chiamare la polizia. Questa, dopo aver rintracciato le chiamate, la informa che le stesse provengono dall'interno della casa. La ragazza, presa dal panico, capisce di essere in serio pericolo e cerca di scappare dall'abitazione portando con se i bambini nel tentativo di salvare la sua e la loro vita.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il consenso della critica è stato negativo, con una mediocre "D" su Yahoo!Movies, nonostante il record di incassi di 21,6 milioni di dollari nel primo fine settimana di distribuzione negli USA (3 febbraio - 5 febbraio). La principale critica al remake è stata la poca suspense rispetto al film originale, determinata anche dalla rivelazione dello sconosciuto in anticipo.

Il film è uscito negli USA per la PSP e in DVD il 16 maggio 2006. I contenuti speciali del DVD includono due commenti (uno con Camilla Belle e Simon West, l'altro con Jake Wade Wall), scene tagliate, i trailer e 20 minuti di dietro le quinte.

La pellicola ha incassato un totale di 66,9 milioni di dollari nel mondo. Durante la prima settimana di distribuzione il botteghino ha registrato 24,8 milioni di dollari di incasso.[1]

Titoli in altri paesi:

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

La casa di produzione cinematografica Screen Gems aveva dato il via libera per la produzione di un eventuale sequel intitolato When a Stranger Returns, nel quale Hayden Panettiere interpretava il ruolo della baby-sitter. La Screen Gems ha poi bocciato il progetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.the-numbers.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema