Chevrolet Onix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chevrolet Onix
Chevrolet Onix 20150814-DSC05650.JPG
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Chevrolet
Tipo principale Berlina 2 volumi
Produzione dal 2012
Sostituisce la Chevrolet Agile
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3930-3958 mm
Larghezza 1705-1737 mm
Altezza 1480-1497 mm
Passo 2528 mm
Massa 1008-1092 kg
Altro
Assemblaggio Gravataí, Brasile
São Caetano do Sul, Brasile
Altre antenate Chevrolet Celta
Chevrolet Corsa
Stessa famiglia Opel Corsa C
Chevrolet Aveo
Chevrolet Prisma
Auto simili Fiat Palio
Renault Sandero
Volkswagen Gol
Chevrolet Onix 20150902-IMG 20150902 153010.JPG

La Chevrolet Onix è una utilitaria di segmento B a cinque porte prodotta dalla casa automobilistica statunitense Chevrolet a partire dal 2012 per il solo mercato Sud Americano. Si tratta di una vettura low cost progettata e assemblata dalla divisione General Motors Brazil. Dalla Onix ne è stata ricavata una versione berlina venduta come Chevrolet Prisma.

Prima generazione (dal 2012)[modifica | modifica wikitesto]

La Onix è stata ufficialmente presentata nel mese di ottobre 2012 al Salone dell’automobile di San Paolo e introdotta nel mese di novembre sul mercato.[1] Nasce per sostituire le vecchie Chevrolet Celta (un derivato della Opel Corsa B prodotto in Brasile e più volte ristilizzato) e la Chevrolet Agile (altra utilitaria low cost progettata espressamente per il Sud America che non ha riscosso successo).

La Onix sfrutta la piattaforma GM Gamma esordita con la Opel Corsa C, e adattata anche da altri modelli del gruppo GM come la Chevrolet Aveo di seconda generazione. Rispetto alla Corsa però il pianale è stato riprogettato per adottare componenti più economiche per ridurre i costi di produzione. L’avantreno conserva lo stesso schema di sospensioni a ruote indipendenti MacPherson mentre il retrotreno utilizza una sospensione interconnessa a ponte torcente più rigida con barra stabilizzatrice.

La carrozzeria di tipo hatchback a due volumi con cinque porte ed è lunga 3,93 metri con un passo di 2,528 metri. Esteticamente la Onix possiede un design ispirato al restante della produzione Chevrolet con la grande calandra frontale che ingloba il marchio del cravattino. L’interno è a cinque posti, la plancia simile a quella della Aveo possiede introduce il sistema multimediale MyLynk con schermo LCD touchscreen da 7 pollici e connessione bluetooth.

La Onix Activ, versione rialzata stile crossover

A metà 2016 ha subito un restyling e viene introdotto l’allestimento Activ stile crossover con protezioni in plastica grezza, barre al tetto e assetto rialzato di 3 centimetri. Esteticamente vengono modoficati fanali anteriori e paraurti, sui modelli di punta vengono introdotte le luce diurne a LED. Internamente debutta il nuovo sistema multimediale con connettivita OnStar e disponibilità di Android Auto o Apple CarPlay.[2]

Nell’ottobre 2018 viene prodotto l’esemplare numero 1 milione.[3]

Il modello è disponibile a seconda del mercato in tre livelli di allestimento, oltre a diverse edizioni speciali. Il modello base LS, l’intermedio LT e quello di punta LTZ oltre alla versione crossover Activ. Due airbag e ABS sono di serie su tutte le versioni in Brasile mentre negli altri mercati latino americani la vettura viene venduta priva di airbag non essendo necessari alle omologazioni.

La gamma motori è composta dai nuovi quattro cilindri appartenenti alla famiglia motoristica SPE/4 (Smart Performance Economy 4 cylinders) evoluzione dei vecchi Econo.Flex; si tratta di motori flexy fuel in grado di funzionare sia a benzina che ad bioetanolo (E25 o E100) con distribuzione a due valvole per cilindro, iniezione elettronica multipoint. Disponibili in due versioni: 1.0 6 valvole erogante 78 cavalli (80 cavalli nel funzionamento ad etanolo) e 1.4 8 valvole erogante 98 cavalli (106 nel funzionamento ad etanolo).

Nel 2019 viene presentata la seconda generazione e la General Motors decise di mantenere in produzione la prima che godeva ancora di un buon successo e dal settembre 2019 ricevette un aggiornamento adottando di serie gli airbag frontali e venne ribattezzata Onix Joy.[4]

Seconda generazione (dal 2019)[modifica | modifica wikitesto]

La Onix di seconda generazione

Nell'aprile 2019 debutta In Cina la seconda generazione della Onix che non sarà più un modello riservato al mercato sud americano ma si tratta di un nuovo progetto destinato ai principali mercati emergenti; la vettura infatti porta al debutto la nuova piattaforma di base denominata GEM (acronimo di Global Emerging Markets) progettata congiuntamente tra il centro ricerche GM brasiliano e il centro ricerche asiatico PATAC e viene adottata anche da numerosi modelli di autovettura prodotti dalla cinese SAIC. Oltre alla versione a cinque porte verrà proposta anche nella variante berlina tre volumi denominata Onix Plus che andrà a sostituire nel Sud America la precedente Chevrolet Prisma e la Aveo mentre in Cina le Chevrolet Sonic e Cavalier.

La Onix cinque porte possiede una carrozzeria due volumi lunga 4,163 metri, larga 1,730 metri e alta 1,473 metri con un passo di 2,551 metri. La variante berlina a quattro porte, denominata Onix Plus, è lunga 4,474 metri, larga 1,730 metri e alta 1,470 metri con un passo più lungo pari 2,600 mm per incrementare lo spazio per i passeggeri posteriori. Internamente la vettura introduce il nuovo sistema di infotainment OnStar con display touchscreen da 7 pollici, connessione internet 4G e connettività MyLink con Wi-Fi, ingresso USB, bluetooth e compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay.

Sul mercato cinese l'Onix viene prodotta nello stabilimento di Yantai della joint venture SAIC-GM ed è equipaggiata con i nuovi propulsori a benzina 1.0 Ecotec 325T turbo a 3 cilindri a iniezione diretta che eroga 123 CV e una coppia massima di 180 Nm a 1350 giri/min affiancato da un motore 1.3 Ecotec 320T tre cilindri aspirato con iniezione multipoint erogante 107 CV e 130 Nm di coppia massima a 4000 giri/min.[5]

In Brasile, la nuova generazione ha debuttato nel settembre 2019 ed è stata messa in vendita nel novembre dello stesso anno. La produzione avviene nello stabilimento di Gravataí della filiale GM Brazil. Rispetto alla vecchia generazione i modelli brasiliani ora dispongono di serie per tutti i modelli di 6 airbag, ABS con EBD e controllo elettronico della stabilità e della trazione. La gamma motori si compone del motore flexy fuel (a benzina o etanolo) 1.0 Ecotec aspirato tre cilindri a iniezione multipoint erogante 82 cavalli abbinato ad una nuova trasmissione manuale a 6 rapporti oppure alla variante turbo che eroga 116 cavalli sempre con cambio manuale a 6 rapporti.[6]

Nel 2019, la Chevrolet Onix è stata il modello di auto più venduto in Brasile, per il quinto anno consecutivo, con un totale di 268.066 esemplari venduti ed anche il modello di auto più venduto dell’America Latina.[7]

Nel dicembre 2019 parte anche la produzione in Messico nello stabilimento di San Luis Potosí.[8] Il modello messicano viene equipaggiato con i motori tre cilindri 1.0 Ecotec Turbo da 116 cavalli e un 1.2 tre cilindri Ecotec turbo da 130 cavalli disponibili con cambio manuale a cinque rapporti o automatico a sei rapporti.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chevrolet Onix: la nuova compatta al Salone di San Paolo, su quattroruote.it, Quattroruote, 23 Ottobre 2012. URL consultato il 22 Gennaio 2018.
  2. ^ (PT) Onix e Prisma ganham facelift e OnStar de série. Confira versões e preços, su quatrorodas.abril.com.br, quatrorodas.com.br, 26 Luglio 2016. URL consultato il 22 Gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Chevrolet produces 1 millionth Onix in Latin America, su gmauthority.com. URL consultato il 22 Gennaio 2019.
  4. ^ (PT) De visual atualizado, Onix e Prisma Joy serão feitos em São Caetano do Sul, su autossegredos.com.br, 28 marzo 2019. URL consultato il 5 febbraio 2021.
  5. ^ (EN) This Is The All-New 2019 Chevrolet Onix Sedan, su gmauthority.com, 21 marzo 2019. URL consultato il 5 febbraio 2021.
  6. ^ (EN) GM Introduces All-New Chevrolet Onix In South America, su gmauthority.com, 15 settembre 2019. URL consultato il 5 febbraio 2021.
  7. ^ (EN) Chevrolet Onix Sets New Sales Record In Brazil, su gmauthority.com, 21 gennaio 2021. URL consultato il 5 febbraio 2021.
  8. ^ (EN) GM Begins Chevrolet Onix Production In Mexico, su gmauthority.com, 16 dicembre 2019. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  9. ^ (ES) Chevrolet Onix 2021 (PDF), su chevrolet.com.mx. URL consultato il 5 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili