Chevalier Paul (D 621)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chevalier Paul
Chevalier Paul (D 621).jpg
Descrizione generale
Civil and Naval Ensign of France.svg
Tipo fregata missilistica
cacciatorpediniere missilistico[1]
Classe Horizon
Proprietà Civil and Naval Ensign of France.svg Marine Nationale
Identificazione D 621
Ordinata 27 ottobre 2000
Cantiere DCN, Lorient
Impostata 13 gennaio 2005
Varata 12 luglio 2006
Entrata in servizio 21 dicembre 2009
Caratteristiche generali
Dislocamento 7050
Lunghezza 152,87 m
Larghezza 20,3 m
Pescaggio 5,4 m
Propulsione 50 000 CV
Velocità 18 (29 max) nodi
Autonomia 7000 mn a 18 nodi, 3500 mn a 25 nodi
Equipaggio 193 persone (27 ufficiali, 120 sottufficiali, 46 marinai)
Equipaggiamento
Guerra elettronica

ESM:

ECM:

sonar:

Armamento
Mezzi aerei 1 elicottero NHIndustries NH90

[senza fonte]

voci di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

Chevalier Paul è un'unità navale francese appartenente alla Classe Orizzonte.

Il suo distintivo ottico è D 621 ed è intitolata al navigatore francese del XVII secolo Chevalier Paul.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nave è stata costruita negli stabilimenti DCN di Lorient dove il suo scafo è stato impostato sugli scali il 13 gennaio 2005, varata il 12 luglio 2006 ed è entrata in servizio nella Marine Nationale nel dicembre 2009, dopo che il 5 maggio precedenti nelle acque di La Spezia aveva preso parte insieme alla gemella Forbin e le sorelle italiane Doria Duilio ad un'esercitazione congiunta tra le Orizzonte italiane e francesi.

Dopo avere effettuato il 17 marzo 2010 un test missilistico con il lancio di un missile Exocet MM40 BlockIII[3] il giorno successivo 18 marzo la nave ha lasciato la sua base di Tolone per una lunga crociera, allo scopo di testare la nave a varie latitudini e differenti climi. Dopo avere attraversato lo stretto di Gibilterra è risalita verso il Mare del Nord e dopo avere costeggiato la Scandinavia ha raggiunto la Russia facendo scalo a Severomorsk, base della Flotta del Nord della Marina Militare Russa. Successivamente dopo avere partecipato a metà aprile ad un'esercitazione NATO in Atlantico, cui hanno preso parte anche la portaelicotteri d'assalto Mistral e la portaerei De Gaulle (R 91) ha raggiunto porti di Canada, Stati Uniti, Messico, Caraibi. Dopo avere attraversato il canale di Panama e circumnavigato l'America meridionale ha fatto scalo a Rio de Janeiro in Brasile e dopo avere attraversato l'Atlantico e visitato il Marocco ha fatto rientro a Tolone a metà luglio.[4].

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nella Marina francese il termine fregata designa attualmente due tipi di navi: le frégates de second rang cioè le fregate vere e proprie e gli avisos (navi simili a corvette) contraddistinte dal pennant number F (navi più piccole, leggere, furtive, di sorveglianza) e le frégates de premier rang cioè i cacciatorpediniere contraddistinti dal pennant number D (navi più grandi, da difesa aerea, anti-aerea, anti-sottomarino).
  2. ^ Horizon frigates in Journal of Electronic Defense (JED), Association of Old Crows (AOC),, maggio 2010, pp. 30-42.
  3. ^ (FR) Premier tir de missile Exocet MM40 Block3 par la marine française. URL consultato il 19 marzo 2010.
  4. ^ (FR) Le Chevalier Paul appareille pour sa traversée de longue durée. URL consultato il 19 marzo 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]