Cherry picking

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La locuzione cherry picking viene utilizzata per riferirsi a una fallacia logica, caratterizzata dall'attitudine da parte di un individuo volta a ignorare tutte le prove che potrebbero confutare una propria tesi ed evidenziando solo quelle a suo favore.[1]

L'espressione, derivata dalla lingua inglese,[2] richiama metaforicamente l'idea di prendere per sé stessi solo le migliori ciliegie da una ciotola piena, ignorando appositamente, magari, quelle poco mature o peggiori.[1][2]

La fallacia del cherry picking può essere attuata sia volontariamente che inconsciamente (ne è l'esempio più eclatante il fenomeno psicologico dei bias di conferma), ed è spesso utilizzata anche da parte di chi cerca di convincere un pubblico ad accettare le proprie posizioni portando prove a loro favore scelte ignorando appositamente tutte le controargomentazioni possibili;[3] si tratta di una tecnica particolarmente impiegata da vari movimenti negazionisti.[1]

La fallacia ha un effetto particolarmente negativo nell'ambito del dibattito pubblico.[4]

Cherry picking nella ricerca scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Il cherry picking viene occasionalmente attuato nell'ambito della ricerca, in particolare nel negazionismo dei cambiamenti climatici e degli effetti dell'uso del tabacco e del fumo passivo.[5]

A livello pratico, uno scienziato può enfatizzare dei risultati ottenuti evidenziando esclusivamente quelli a favore della sua teoria, nonostante il campione analizzato potesse oggettivamente essere insufficiente per avere un dato statisticamente significativo (o viceversa troppo ampio, o non sufficientemente omogeneo).[6]

In questo ambito, il cherry picking dei dati scientifici ottenuti in uno studio viene a volte chiamato "scopa di Occam" (in contrapposizione al famoso rasoio di Occam), volendo rimarcare la somiglianza con l'atto di voler nascondere qualcosa "sotto il tappeto" tentando di nasconderne l'esistenza.[7][8]

Cherry picking in economia[modifica | modifica wikitesto]

Il cherry picking in economia descrive il processo di selezione degli investimenti e delle operazioni seguendo altri investitori e istituzioni considerati affidabili e di successo a lungo termine. A livello pratico può essere un modo efficace per generare rendimenti.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Stella Levantesi, I bugiardi del clima: Potere, politica, psicologia di chi nega la crisi del secolo, Editori Laterza, 20 maggio 2021, ISBN 978-88-581-4596-8. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  2. ^ a b Massimo Polidoro, Pensa come uno scienziato, EDIZIONI PIEMME, 26 ottobre 2021, ISBN 978-88-585-2769-6. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  3. ^ The Internet Encyclopedia of Philosophy, "Fallacies", Bradley Dowden (2010)
  4. ^ Gary M. Klass, Just plain data analysis : finding, presenting, and interpreting social science data, 2nd ed, Rowman & Littlefield Publishers, 2012, ISBN 978-1-4422-1509-2, OCLC 794706779. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  5. ^ (EN) Sven Ove Hansson, Science denial as a form of pseudoscience, in Studies in History and Philosophy of Science Part A, vol. 63, 1º giugno 2017, pp. 39–47, DOI:10.1016/j.shpsa.2017.05.002. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  6. ^ (EN) Janice M. Morse, “Cherry Picking”: Writing From Thin Data, in Qualitative Health Research, vol. 20, n. 1, 2010-01, pp. 3–3, DOI:10.1177/1049732309354285. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  7. ^ Miranda Robertson, Ockham's broom: A new series, in Journal of Biology, vol. 8, n. 9, 16 ottobre 2009, pp. 79, DOI:10.1186/jbiol187. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  8. ^ (EN) Mercenary Trader, Occam’s Broom, su Business Insider. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  9. ^ https://www.marketingefinanza.com/cherry-picker-traduzione-significato-1387.html

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]