Chenjerai Hove

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Chenjerai Hove (Mazvihwa, 9 febbraio 1956Stavanger, 12 luglio 2015) è stato un poeta, scrittore, saggista, giornalista e attivista dei diritti umani zimbabwese.

Critico della politica del governo di Robert Mugabe, visse gli ultimi anni della sua vita in esilio.

Chenjerai Hove, 2007

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Chenjerai Hove ha pubblicato numerosi romanzi, raccolte di poesie e raccolte di saggi e riflessioni, in lingua inglese; quello che segue è un elenco parziale delle sue opere.

  • Up In Arms, poesie, 1982
  • Red Hills of Home, poesie, 1984
  • Bones, romanzo, 1988
  • Shadows, romanzo, 1991
  • Shebeen Tales, raccolti di articoli, 1989
  • Rainbows in the Dust, poeesie, 1997
  • Guardians of the Soil, raccolta di riflessioni, 1997
  • Ancestors, romanzo, 1997
  • Desperately Seeking Europe (coautore), saggi sull'identità europea, 2003
  • Palaver Finish, saggi sulla politica e la società dello Zimbabwe, 2003
  • Blind Moon, poesie, 2004
  • The Keys of Ramb, racconto per bambini, 2004

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN85361612 · ISNI: (EN0000 0001 1681 2597 · LCCN: (ENn83014075 · GND: (DE115449876 · BNF: (FRcb12033054q (data) · NLA: (EN35061343