Che disgrazia l'ingegno!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Che disgrazia l'ingegno!
Commedia
Pagina iniziale del manoscritto di Griboedov.
Pagina iniziale del manoscritto di Griboedov.
Autore Aleksandr Griboedov
Titolo originale Горе от ума (Gore ot uma)
Lingua originale Russo
Genere Satira
Ambientazione Russia
Composto nel 1823
 

Che disgrazia l'ingegno! (Russo: Горе от ума, tradotto anche come "L'ingegno, che guaio!", "Che disgrazia l'intelligenza!") è una commedia in versi di Aleksandr Sergeevič Griboedov che si prende gioco della società moscovita post-napoleonica.

Il dramma, scritto nel 1823 presso Tbilisi, in Georgia, non fu ammesso alla rappresentazione dalla censura; solo parti di esso videro la luce in forma scritta nel 1825. Tuttavia fu letto in pubblico dall'autore a Mosca e a Pietroburgo e circolò in svariate copie, diventando integralmente accessibile al pubblico già nello stesso anno (il testo completo fu ufficialmente stampato, seppure con tagli significativi, nel 1833, dopo la morte dell'autore, e integralmente nel 1861).

La commedia sarebbe divenuta materia di studio obbligatoria nei programmi scolastici dell'Unione Sovietica ed è ancora considerata un classico della drammaturgia in lingua russa. Che disgrazia l'ingegno è ricca di espressioni divenute proverbiali nei paesi di lingua russa, a partire dal titolo stesso. Oggi molte di queste espressioni hanno acquisito una coloritura comica, per via del linguaggio antiquato.

Linguaggio[modifica | modifica sorgente]

La commedia appartiene alla drammaturgia comica classica con antesignani in Molière. Come Denis Fonvizin prima di lui e come i fondatori della scuola del Realismo russo dopo di lui, Griboedov si concentra sui personaggi e sui dialoghi, più che sulla trama. L'architettura drammatica della commedia è debole, rispetto ai dialoghi e alla caratterizzazione dei personaggi, nei quali Griboedov è un vero maestro.

Il dialogo è in versi rimati di lunghezza variabile, nei quali Griboedov riesce a innestare il linguaggio delle conversazioni quotidiane, lavorando in modo straordinario con le rigidità della metrica.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]