Charlotte d'Albret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlotte d'Albret
suo jure Dame de Châlus
Duchessa di Valentinois
Reggente di Valentinois
Nascita Francia, 1480
Morte The Chateau of La Motte-Feuilly, France, 11 marzo 1514
Padre Alain I d'Albret, Signore d'Albret
Madre Françoise de Châtillon de Blois, Comtesse de Perigord
Consorte Cesare Borgia, Duca di Valentinois
Figli Luisa Borgia, Duchessa di Valentinois

Charlotte d'Albret, suo jure Dame de Châlus, Duchessa di Valentinois,[1] (148011 marzo 1514), è stata una ricca nobildonna del Casato francese d'Albret, sorella del re Giovanni III di Navarra e moglie del condottiero Cesare Borgia.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte nacque nel 1480, figlia di Alain I d'Albret, signore di Albret, e di Françoise di Châtillon-Limoges. I suoi nonni paterni erano Giovanni I d'Albret e Charlotte di Rohan, mentre quelli materni erano Guglielmo di Blois, visconte di Limoges e Isabelle de La Tour d'Auvergne, figlia di Bertrand V de La Tour, Conte d'Auvergne e Boulogne, e Jacquette du Peschin. Il suo bis-bisnonno fu Carlo I d'Albret, Connestabile di Francia, che fu ucciso al comando delle truppe francesi durante la battaglia di Agincourt nel 1415. Charlotte ebbe sei fratelli, tra cui Giovanni d'Albret che diventò Re di Navarra tramite il suo matrimonio con Caterina di Navarra, e il cardinale Amanieu d'Albret.

Un ritratto di Cesare Borgia, marito di Charlotte d'Albret

Matrimonio con Cesare Borgia[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 maggio 1499, all'età di diciannove anni, a Blois, sposò Cesare Borgia, il famigerato figlio illegittimo di Papa Alessandro VI Borgia e Vannozza Cattanei. Egli era stato di recente creato Duca di Valentinois da Re Luigi XII di Francia. Sua sorella era la celebre Lucrezia Borgia. Il matrimonio era politico, combinato con lo scopo di rafforzare l'alleanza di Cesare con la Francia[2]. Poco dopo le nozze, Cesare accompagnò re Luigi nella sua discesa in Italia.

Charlotte fu descritta come essere stata "bella e ricca".[3] e il cronista contemporaneo Arnauld le Féron[4] riporta che Cesare Borgia fosse entusiasta delle nozze. Nel 1504, divento la padrona delle proprietà di Feusines, Néret, e La Motte-Feuilly.

Cesare e Charlotte ebbero insieme una sola figlia:

  • Luisa Borgia, suo jure Dame de Châlus, suo jure Duchessa di Valentinois (17 maggio 1500–1553), sposò prima il 7 aprile 1517 Louis II de la Trémoille, Governatore della Borgogna; sposò poi il 3 febbraio 1530, Philippe de Bourbon, Siegneur de Busset, da cui elle ebbe figli.

Cesare ebbe almeno undici figli illegittimi da varie amanti.

Dopo essere fuggito da una prigione spagnola, Cesare morì durante l'assedio di Viana il 12 marzo 1507 al servizio del fratello di Charlotte, il Re di Navarre al quale aveva cercato rifugio. In seguito alla sua morte, Charlotte funse da reggente per la loro unica figlia, Luisa che era succeduta al padre come la suo jure Duchessa di Valentinois. Quasi sette anni dopo la morte di Cesare, l'11 marzo 1514, Charlotte morì nel Castello di La Motte-Feuilly. Fu sepolta nel convento dell Annunziate a Bourges.

Ad oggi esistono ancora vari discendenti di Charlotte e Cesare, tra cui Sisto Enrico di Borbone-Parma.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Charles Cawley, Medieval Lands, Gascony, Dukes and Nobility
  2. ^ Rafael Sabatini, The life of Cesare Borgia, Kessinger Publishing, 2004, p.116.
  3. ^ George R. Marek, The Bed and the Throne: the Life of Isabella D'Este, p. 74, Harper & Row, 1976, ISBN 978-0-06-012810-4
  4. ^ Arnaul Le Féron, De gestis gallorum libri XI", Paris 1550.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie