Charlot ai giardini pubblici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Charlot e la moglie gelosa)
Charlot ai giardini pubblici
Getting acquainted.jpg
Foto pubblicitaria dei protagonisti
Titolo originale Getting Acquainted
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1914
Durata 14 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,33:1
film muto
Genere comico
Regia Charlie Chaplin
Sceneggiatura Charlie Chaplin
Produttore Mack Sennett
Casa di produzione Keystone Pictures Studio
Distribuzione (Italia) Stefano Pittaluga
Fotografia Frank D. Williams
Montaggio Charlie Chaplin
Interpreti e personaggi

Charlot ai giardini pubblici (Getting Acquainted) è un film del 1914 scritto, diretto, montato e interpretato da Charlie Chaplin. Prodotto dalla Keystone Pictures Studio, il cortometraggio fu completato il 22 novembre 1914 e distribuito negli Stati Uniti dalla Mutual Film il 5 dicembre.[1] Fu l'ultimo film in ordine di produzione a cui Chaplin lavorò per la Keystone, e il penultimo in ordine di uscita. In italiano è stato trasmesso in TV coi titoli Charlot ai giardini[2] e Charlot e la moglie gelosa,[3] mentre in inglese è noto anche come A Fair Exchange, Exchange Is No Robbery e Hello Everybody.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il corto completo

Charlot e Ambrose si trovano al parco con le rispettive consorti, ma iniziano a flirtare l'uno con la moglie dell'altro. Entrambi si imbattono anche in un turco che protegge la propria fidanzata armato di pugnale, e vengono perseguitati da un poliziotto che crede che uno dei due sia il molestatore seriale che sta cercando. Le mogli finiscono per fraternizzare vista la sventura comune, ma decidono di salvare i mariti quando stanno per essere arrestati entrambi. Il poliziotto trova infine il molestatore, e le due coppie riprendono ognuna la propria strada.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeffrey Vance, Note sui film e sul restauro, in Cecilia Cenciarelli (a cura di), Charlie Chaplin. Le comiche Keystone, Bologna, Cineteca di Bologna, 2010, p. 46, ISBN 978-88-95862-59-0.
  2. ^ D. G., In casa con Charlot, in Stampa Sera, 31 dicembre 1973, p. 5. URL consultato il 19 luglio 2017.
  3. ^ Programmi TV, in Stampa Sera, 20 settembre 1989, p. 22. URL consultato il 19 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema