Charlie's Angels (film 2000)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film del 2019, vedi Charlie's Angels (film 2019).
Charlie's Angels
Charlie's Angels.png
Titolo di testa del film
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2000
Durata98 min
Rapporto2.35:1
Genereazione, commedia
RegiaMcG
SceneggiaturaRyan Rowe, Ed Solomon, John August
ProduttoreLeonard Goldberg, Drew Barrymore, Nancy Juvonen
FotografiaRussel Carpenter
MontaggioWayne Wahrman, Peter Teschner
MusicheEdward Shearmur
ScenografiaJ. Michael Riva
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Charlie's Angels è un film del 2000 diretto da McG ed interpretato da Cameron Diaz, Drew Barrymore e Lucy Liu.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dotate di sofisticatissimi strumenti tecnologici, abilissime nelle arti marziali e capaci di qualsiasi travestimento, Natalie, Dylan e Alex, sono tre detective al servizio del misterioso "Charlie", proprietario della Charles Towsend Investigations, aiutate dal suo assistente John Bosley. I tre "angeli" vengono contattate solo per telefono attraverso un amplificatore telefonico posto nell'ufficio dall'uomo di cui non conoscono l'identità


La nuova cliente dell'agenzia Vivian Wood, le assolda per ritrovare Eric Knox, genio dell'informatica e suo socio, assieme a un suo programma, il sospettato principale è Roger Corwin proprietario della società satellitare Red Star che ha tentato in vano di comprare i suoi progetti.

Le tre dal video dal rapimento hanno sol il volto del rapitore (un muto che chiameranno Il Secco) che quella sera infiltratene con Bosley a un ricevimento della Red Star affronteranno per strada e che riuscirà a fuggire ma ritroveranno Know

Know rivela che ha sviluppato un programma per il riconoscimento vocale, gli "angeli" dopo un altro scontro con il "Secco" e varie peripezie si infileranno nella Red Star e avranno accesso ai vari programmi.

Ma quando credono che il lavoro sarà finito, Alex mentre sta cucinando nella roulotte del suo ragazzo Jason un attore sopravviverà a una sparatoria afferrandosi al soffitto, mentre Nath uscendo con Pete un cameriere conosciuto al ricevimento, sconfiggerà un sicario mentre è nel bagno delle donne, scoprendo che il mandante è la Wood.

Dylan rimasta a casa di Know scoprirà che è il loro cliente il nemico, assieme alla Wood che ha rapito Bosley e il Secco che ha ucciso Corwin, anche la ragazza riesce a salvarsi, dopo aver capito che il loro obiettivo è Charlie

Le tre riunitesi davanti l'agenzia che salta in aria capiscono la verità: Know le ha usate per avere i satelliti di Corwin e unirlo al suo riconoscimento vocale e stanare Charlie quando chiamerà Bosley, l'unico che contatta quotidianamente, Dylan mentre era a casa di Kwon capisce che reputa Charlie l'uomo che ha ucciso e tradito il padre (nella foto di due soldati, di cui uno non si vede bene in volto ha letto Towsen). Grazie a una ricetrasmittente nei denti Bosley contatta involontariamente le ragazze e capiscono dove si trova

Giunte in una vecchia fortezza sul mare, le tre liberano Bosley, ma Know riesce a individuare Charlie e con un elicottero fà esplodere il nascondiglio coi suoi complici, le ragazze lo inseguono e una volta salite a bordo, Dylan lo affronta mentre le altre sabotano il missile e l'elicottero, facendolo autodistruggere

Sopravvissute gli angeli raggiungono una casa di Charlie ma lui non c'è più, alcuni giorni dopo mentre brindano in spiaggia con Bosley, Charlie rivela che fu il padre di Erik il traditore e fu ucciso dai suoi clienti, Dylan si gira un attimo capendo che in realtà Charlie le sta vedendo (anche se non verrà mai visto in volto)

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Blind - Korn
  2. Live Wire - Mötley Crüe
  3. Wake Me Up Before You Go Go - Wham!
  4. Thunder Kiss '65 - White Zombie
  5. Independent Women Part I - Destiny's Child
  6. Heaven Must Be Missing an Angel - The Tavares
  7. You Make Me Feel Like Dancing - Leo Sayer
  8. True - Spandau Ballet
  9. Dot - Destiny's Child
  10. Baby Got Back - Sir Mix-A-Lot
  11. Angel's Eye - Aerosmith
  12. Barracuda - Heart
  13. Turning Japanese - The Vapors
  14. Brandy (You're a Fine Girl) - Looking Glass
  15. Got to Give It Up (Part 1) - Marvin Gaye
  16. Ya Mama - Fatboy Slim
  17. Groove Is in the Heart - Deee-Lite
  18. Charlie's Angels 2000 - Apollo 440
  19. Tangerine Speedo - Caviar
  20. Money (That's What I Want) - The Flying Lizards
  21. I Love Rock 'n' Roll - Joan Jett and the Blackhearts
  22. Angel of the Morning - Juice Newton
  23. Undercover Angel - Alan O'Day
  24. Principles Of Lust - Enigma
  25. Twiggy Twiggy - Pizzicato Five
  26. Sukiyaki - Kyū Sakamoto
  27. Zendeko Hachijo - Zenshuji Zendeko
  28. Smack My Bitch Up - The Prodigy
  29. Belly - Nomad
  30. When Angels Yodel - Frank Marocco
  31. The Humpty Dance - Digital Underground
  32. Miami Vice Theme - Jan Hammer
  33. Simon Says - Pharoahe Monch
  34. Leave U Far Behind (V2 Instrumental Mix) - Lunatic Calm
  35. Skullsplitter - Hednoize
  36. Song 2 - Blur
  37. Billie Jean - Michael Jackson
  38. Angel - Rod Stewart
  39. All The Small Things - blink-182

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 è stato realizzato un sequel, Charlie's Angels - Più che mai.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema