Charles de Sainte-Maure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Charles de Sainte-Maure in un ritratto di Nicolas de Largillière

Charles de Sainte-Maure, duca di Montausier (6 ottobre 161017 novembre 1690), è stato un cortigiano e letterato francese.

Fu uno dei più celebri personaggi della corte di Luigi XIV. Aspirante alla mano della bella e preziosa Julie d'Angennes, fu un habitué dell'Hôtel de Rambouillet. Concepì l'idea della nota Guirlande de Julie, alla cui esecuzione concorse con sedici madrigali.

Nel 1645 abiurò il protestantesimo eliminando l'ultimo ostacolo al proprio matrimonio. Governatore del Delfino di Francia nel 1668, scelse come suoi precettori Huet e Bossuet e, amante dei classici latini, fece pubblicare la bella collezione degli autori classici Ad usum Delphini. Boileau stimava molto il suo giudizio estetico; a lungo si è ritenuto che egli sia servito da modello a Molière per il suo Misantropo e in ogni caso non si mostrò offeso delle intenzioni del commediagrafo.

Fléchier pronunciò la sua orazione funebre e l'Académie française mise in concorso il suo elogio nel 1781, vinto da Garat.

Commissionò a Jean-Baptiste de La Quintinie i lavori nei suoi giardini del castello di Rambouillet.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Nicolas Jarry

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68979146 · ISNI (EN0000 0001 1474 3217 · LCCN (ENn89612471 · GND (DE119020459 · BNF (FRcb122142413 (data) · CERL cnp01161729
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie