Charles Taze Russell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Taze Russell

Charles Taze Russell (Pittsburgh, 16 febbraio 1852Pampa, 31 ottobre 1916) è stato un predicatore statunitense, considerato il fondatore degli Studenti biblici, movimento dal quale, nel 1931, nacque il movimento dei Testimoni di Geova ad opera di Franklyn J. Rutherford, e primo presidente della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Charles Taze Russell nacque nel 1852 a Allegheny, un sobborgo di Pittsburg in Pennsylvania (Stati Uniti) da Joseph Lytel Russell e Ann Eliza Birney, una coppia di immigrati scozzesi-irlandesi di fede presbiteriana. Fu il secondo di cinque figli e uno degli unici due che sopravvisse fino all'età adulta.

I Russell vissero a Filadelfia ed Allegheny, prima di trasferirsi a Pittsburgh, dove divennero membri della Chiesa Presbiteriana. Durante l'adolescenza, Charles divenne socio del padre nell'attività di famiglia, un'avviata catena di negozi d'abbigliamento di Pittsburg.

Non soddisfatto del credo dei genitori, durante l'adolescenza lesse con passione la Bibbia e all'età di tredici anni Charles lasciò la Chiesa Presbiteriana per unirsi alla Chiesa congregazionalista, dalla quale probabilmente mutuò l'autoreferenzialismo. Nella gioventù era conosciuto per la sua attività di scrivere col gesso versetti biblici sulle staccionate e sui marciapiedi della città per attirare l'attenzione dei miscredenti sulla punizione dell'inferno, nel tentativo di convertire i non credenti.

All'età di sedici anni, una discussione con un amico d'infanzia sui difetti percepiti nel cristianesimo (come contraddizioni del credo, insieme a tradizioni medievali) portò Charles a mettere in discussione la sua fede. Cominciò così ad indagare sulla visione religiosa e filosofica di altre fedi, tra cui il confucianesimo, buddismo, taoismo, induismo, concludendo che esse non fornivano le risposte che stava cercando. La giovane età, ma soprattutto la scarsa istruzione scolastica che aveva, unite alla sua ignoranza teologica[senza fonte] e la non conoscenza dei testi originali in lingua ebraica e dei testi in lingua greca detta della koinè, ovvero della traduzione detta della Septuagenta, leggi anche "LXX", portò il giovane Russell ad errori fondamentali rispetto l'interpretazione delle sacre Scritture. Le reminiscenze legate agli influssi dell'Avventismo e del Calvinismo furono indubbiamente molto forti; è questa (forse) la sola attenuante rispetto le dottrine che ne seguirono. Di questa grande confusione ne abbiamo l'esempio in una frase dell'allora ventisettenne Russell che scriveva: "una verità presentata da Satana stesso è tanto vera quanto una verità presentata da Dio; accetta la verità dovunque la trovi non importa ciò che contraddice"[1].

Predicazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1870, all'età di diciotto anni, frequentò un gruppo di studio del ministro Jonas Wendell, della Chiesa Cristiana Avventista di George Storrs. Durante la sua presentazione, Wendell delineò la sua convinzione che il 1874 sarebbe stato l'anno della seconda venuta di Cristo, una conclusione che a Russell parve logica e ben motivata. In seguito affermò che quella presentazione aveva lasciato in lui un rinnovato zelo e la convinzione che la Bibbia non solo era la parola di Dio, ma che tutti i cristiani hanno una responsabilità personale: predicare il suo vangelo. Una predica dell'avventista Jonas Wendell, un ministro della Chiesa Cristiana Avventista, insieme a George Storrs, lo aiutò a superare tale crisi, ristabilendo in lui la fede nell'ispirazione divina della Bibbia[2][3].

Nello stesso anno iniziò, con alcuni conoscenti di Pittsburgh, uno studio sistematico della Bibbia in modo informale. Il sistema di studio era semplice: qualcuno proponeva un quesito, il gruppo ne discuteva cercando tutti i versetti attinenti. Quando poi si era convinti che i versetti fossero tutti in armonia, allora si giungeva ad una conclusione che veniva annotata.

Secondo alcuni testimoni di Geova, per qualche tempo condivise, almeno in parte, alcune affermazioni di Nelson Homer Barbour sul ritorno di Cristo. N. H. Barbour, un membro della Chiesa Cristiana Avventista di George Storrs. Barbour nacque a New York (1824), città nella quale svolse il suo percorso scolastico. A Temple Hill studiò anche per il ministero Metodista Episcopale. Legato ad importanti persone newyorkesi conobbe personaggi influenti tra cui, ad esempio, Daniel Cogswell che negli anni successivi divenne Presidente della Conferenza di New York della Chiesa cristiana dell'Avvento (Advent Christian Church). Nell'autunno del 1873 N. H. Barbour iniziò a diffondere le sue idee sulla "venuta invisibile di Cristo" e sull'imminente "giudizio finale", attraverso una rivista che si chiamava " The Midnight Cry". In seguito cambiò rapidamente il nome in "Araldo del Mattino"[4]. che verrà stampato mensilmente dal gennaio 1874.

Charles Taze Russell, nel dicembre 1875, ricevette una copia del mensile e trovandosi d'accordo con i princìpi dottrinali di Barbour, organizzò la città di Philadelphia perché Barbour vi potesse parlare nel 1876. Inizio così la società tra N. Barbour e C. T. Russell durante la quale Barbour pubblicò il libro "Three Worlds" (1877) e successivamente un libretto intitolato proprio dallo stesso Russell " Oggetto e modalità del ritorno del nostro Signore". [5] (1878). C.T. Russell collaborò quindi fattivamente con Barbour al giornale di quest'ultimo: l'Herald of the Morning ; è in queste pagine che si preannunciava la fine del mondo, o più precisamente il rapimento in cielo degli eletti, proiettandola nell'anno 1878. Nel 1878 Russell troncò i rapporti con Barbour. Secondo i testimoni di Geova il motivo fu:

« Nel numero dell'Herald of the Morning dell'agosto 1878 comparve un articolo di Barbour che negava il valore sostitutivo della morte di Cristo. Russell, che aveva quasi 30 anni meno di Barbour, capì che questo significava negare la parte essenziale della dottrina del riscatto. Perciò nel numero successivo (settembre 1878), in un articolo intitolato “L'espiazione”, sostenne il riscatto e smentì le affermazioni di Barbour. La disputa continuò per qualche mese sulle pagine della rivista. Alla fine Russell decise di troncare i rapporti con il signor Barbour e smise di finanziare l'Herald. C. T. Russell non si accontentò di ritirarsi dall'Herald. Pensava che la dottrina del riscatto doveva essere difesa e la presenza di Cristo proclamata. Perciò nel luglio del 1879 cominciò a pubblicare la rivista Zion's Watch Tower and Herald of Christ's Presence. Russell era il direttore e l'editore, e all'inizio aveva altri cinque collaboratori. Del primo numero si stamparono 6.000 copie.[6] »

Esclusa questa divergenza dottrinale, sembra che le altre affermazioni, seppure modificate nel tempo, siano state accettate, tanto che, ad esempio, a tutt'oggi, il libretto "Oggetto e modalità del ritorno di nostro Signore" (Object and Manner of Our Lord’s Return) a firma di C.T. Russell è ancora in vendita e reperibile.

Nel mese di luglio 1879 Russell ha iniziato a pubblicare la Zion's Watch Tower (Torre di Guardia di Sion), un periodico che entro quello stesso anno salì alla tiratura di seimila copie e nel 1961 raggiunse la quota di 3 milioni e 800 mila copie. Dieci anni dopo, Russell diede inizio alla Società dei Trattati della Torre di Guardia. Questa ed altre società simili stampano una quantità enorme di pubblicazioni, che vengono diffuse largamente in ogni città degli Stati Uniti, in Italia, e nel resto del mondo. La Torre di Guardia di Sion, fu il principale giornale del movimento degli Studenti Biblici,, ma solo molti anni dopo la morte di Russell, la rivista è stata collegata con i testimoni di Geova ed è stata ribattezzata La Torre di Guardia.)[7]

Nel 1914 si stampavano circa 50.000 copie per edizione.[6]

Nel 1881 pubblicò il volumetto Food for Thinking Christans con una tiratura di un milione e mezzo di copie. Successivamente iniziò a stampare i volumi degli Studi sulle scritture. Gli scritti di Russell rappresentarono la base delle dottrine degli studenti biblici. Russell inoltre rappresentò l'anello di collegamento tra gli Studenti Biblici e la tradizione millenarista, avventista e profetica tipica del mondo cristiano di lingua inglese.

Ralph Leffler, che sentì parlare Russell, ricordava[senza fonte] :

« Quando saliva sul podio davanti a un uditorio indossava sempre una redingote nera con cravatta bianca. La sua voce non era forte, e non usava mai un microfono né un altoparlante, perché non erano ancora stati inventati; eppure, in un modo o nell'altro la sua voce giungeva fino al più distante angolo della sala. Egli poteva tenere desta l'attenzione di un vasto uditorio non per un'ora sola, ma a volte per due o tre ore. Iniziava sempre la conferenza con un piccolo inchino verso l'uditorio. Mentre parlava non stava fermo come una statua, ma era sempre in movimento: gesticolava con le braccia e si spostava a destra e sinistra, avanti e indietro. Non l'ho mai visto con un manoscritto o degli appunti in mano: aveva solo la Bibbia che usava spessissimo. Parlava dal cuore e in modo molto convincente. Di solito in quei giorni sul podio c'era solo un tavolino con su una Bibbia, una caraffa d'acqua e un bicchiere da cui ogni tanto l'oratore beveva un sorso d'acqua.. »

Nel 1903 il professore Daniele Rivoir fece stampare in italiano il Divin Piano dell'Età, il primo libro della serie studi delle scritture di Russell,[8] pubblicato ufficialmente in italiano nel 1905.

La rivista Torre di Guardia non fu l'unico mezzo di diffusione. Nel 1913 tramite 2000 giornali pubblicati negli Stati Uniti, Canada ed Europa, Russel fece pubblicare ogni settimana un sermone che poteva essere letto da un pubblico di 15.000.000 di lettori. A partire dal 1912, in piena epoca del film muto, fu prodotto e proiettato a milioni di persone il "Fotodramma della Creazione", composto da un insieme di diapositive a colori e filmati, sincronizzati con registrazioni musicali e discorsi incisi su dischi. Il fotodramma trasportava i presenti dalla creazione della terra fino al Regno Millenario di Cristo. Alla fine del 1914 il "Fotodramma" era stato proiettato a milioni di persone nell'America Settentrionale, in Europa, in Nuova Zelanda e Australia.

Russel predisse più volte la fine del mondo. Le dottrine relative alla "fine del mondo" dovettero essere cambiate e quindi venne indicato prima il 1915 poi il 1918 perché la battaglia di Armageddon era ormai imminente. Alcune affermazioni sulla stampa riportavano: "I sette giorni prima del diluvio possono rappresentare i sette anni, dal 1914 al 1921, a metà della settimana di anni gli ultimi membri del Messia passarono sotto il velo ... La nostra idea e che la glorificazione del piccolo gruppo nella primavera del 1918 A.D. sarà a metà cammino ... fra la chiusura del tempo dei gentili e la chiusura della strada celeste, A.D. 1921"[9] Ed anche:"Sembra stabilito che l'ora del travaglio del Sion spirituale è fissata per la Pasqua ebraica del 1918 ... gli angeli caduti invaderanno la mente di molta gente della chiesa spirituale ... guidando per mano le masse furiose alla distruzione ..."[10] Ancora dallo stesso libro:"È il giorno della vendetta, che iniziò con la guerra mondiale del 1914 e che si concluderà come una furiosa tormenta nel 1918" ...[11] Proseguendo:"Le chiese cesseranno di esistere ...culminando nel 1918 nella loro distruzione"[12] sempre sullo stesso tono:"... i nostri occhi dovrebbero comprendere chiaramente che la Battaglia del Grande Giorno del Dio Onnipotente è ora in atto"[13]Oppure:"... la Grande Piramide, le cui misure confermano l'insegnamento della Bibbia che nel 1878 marcò l'inizio della raccolta dell'età del vangelo ... la raccolta si chiuderebbe 40 anni dopo, per testimoniare, nella primavera del 1918 A.D. ... che abbiamo solo pochi mesi per lavorare prima che la grande notte arrivi quando nessun uomo può lavorare"[14]

Negli ultimi anni della sua vita, la predicazione di Russell ruotò attorno alla data del 1914 come sicura data della fine del mondo e non manifestò mai incertezze per questa convinzione.

Russell fondò inoltre alcune società non profit che servirono come organizzazione per l'attività di predicazione del proprio messaggio:

  • Zion's Watch Tower Tract Society. Formata per la prima volta come ente giuridico in Pennsylvania il 15 dicembre 1884. Nel 1896 cambiò il nome in Watch Tower Bible and Tract Society.
  • Peoples Pulpit Association. Formata nel 1909, quando gli uffici principali della associazione vennero trasferiti a New York.

Tramite la Torre di Guardia, C. T. Russel incoraggiò i lettori a riunirsi ovunque fosse possibile e formare gruppi per edificarsi spiritualmente a vicenda. Inoltre dalla sede centrale della Watch Tower Society venivano inviati rappresentanti viaggianti per mantenere i contatti con questi gruppi.

A Russell era attribuito un notevole dinamismo: uomo d'affari in grado di dirigere la sua organizzazione come un'impresa, instancabile viaggiatore, oratore e polemista (dibatté anche con personalità di spicco del clero protestante)[senza fonte], nonché scrittore assai prolifico. In vita era considerato da molti suoi seguaci lo schiavo fedele e discreto predetto nel Vangelo di Matteo, che sulla terra avrebbe amministrato gli averi del signore, identificazione che Russell comunque sempre rifiutò.

Di lui rimane sicuramente una grossa piramide sulla sua tomba nel Cimitero di Rosemont United Pittsburg a ricordare in maniera assai imbarazzante, le sue false profezie.

Gli succedette come presidente della Società Joseph Franklin Rutherford, che impostò la Società secondo alcune caratteristiche presenti per molti anni, modificando numerosi aspetti dell'originaria dottrina di Russell e cambiando il nome del movimento in Testimoni di Geova. Questo diede origine a vari gruppi scismatici, alcuni dei quali ormai scomparsi, altri che tuttora si richiamano all'insegnamento di Russell.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 marzo 1879 Charles sposò Maria Frances Ackley (1850-1938), conosciuta pochi mesi prima. Nel 1897 si separarono a seguito di disaccordi nati dall'insistenza di Maria di avere un ruolo maggiore nella gestione della rivista La Torre di Guardia di Sion.

Nel giugno 1903 la signora Russell iniziò la causa per la separazione legale presso la Corte dei Common Pleas a Pittsburgh. Nel 1906 presentò istanza di divorzio con la richiesta di aggravante di crudeltà mentale. La signora M. F. Ackley vinse la causa ed il divorzio venne concesso nel 1908.

La signora Ackley partecipò ai funerali dell'ex marito a Pittsburgh il 5 novembre 1916 ponendo sulla cassa dei mughetti, il suo fiore preferito, con attaccato un nastro che diceva "Al mio Amato marito"(sic). non esiste la prova che questo biglietto sia stato redatto e, soprattutto, in tale forma, dato che la signora Maria Ackley ottenne il divorzio alle condizioni sopra ricordate e non risultano fonti che affermino una qualsiasi riappacificazione. Maria Frances Ackley morì all'età di 88 anni a San Petersburg (Florida) il 12 marzo 1938 per complicazioni legate al linfoma di Hodgkin. Non chiese mai né verbalmente né in forma scritta, di essere sepolta presso l'ex marito.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Fra le dottrine sostenute da Russell si ricorda per la sua originalità quella secondo cui Dio abitava nella zona della costellazione delle Pleiadi ( Studi Delle Scritture; C.T. Russell vol. 3 pag.237). Tale dottrina venne abbandonata dai TDG negli anni 50 del secolo passato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Torre di Guardia di Sion luglio 1879
  2. ^ I Testimoni di Geova proclamatori del regno di Dio, Watch Tower, 1993, pag.44
  3. ^ Diario di C.T.Russell riportato nel Dvd I Testimoni di Geova la fede all'opera. Parte I. Dalle tenebre alla luce, 2010
  4. ^ nome originale "Herald of the Morning".
  5. ^ titolo originale "Object and Manner of Our Lord’s Return".
  6. ^ a b "I Testimoni di Geova - Proclamatori del regno di Dio" edito nel 1993 dalla Watchtower Bible and Tract society of Pennsylvania, e stampato in Italia nello stesso anno dai Testimoni di Geova , Via Della Bufalotta 1281, Roma, che alle pp. 47-48
  7. ^ "Proclaiming the Lord’s Return (1870-1914)", Jehovah's Witnesses—Proclaimers of God's Kingdom, p. 48
  8. ^ C.T.RUSSELL, Il Divin Piano delle Età, trad. it., Tipografia Sociale, Pinerolo 1904, capitolo XV. Il libro è ancora ristampato in italiano da Azzurra7
  9. ^ The Finished Mystery ed. 1918, p.64.
  10. ^ The Finished Mystery ed. 1918, p.128.
  11. ^ The Finished Mystery ed. 1918, p.404.
  12. ^ The Finished Mystery ed. 1918, p.484.
  13. ^ Watch Tower 1º settembre 1916 reprints p.5951.
  14. ^ Watch Tower 1º ottobre 1917 reprints p.6149.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Introvigne, I testimoni di Geova, già e non ancora. , Elledici, Torino 2002, ISBN 88-01-02375-8 pp. 32-32
  • Charles Taze Russell, Biografia dei suoi ultimi giorni in The Watch Tower and Herald of Christs Presence del 1916, ristampa in formato libro a cura di Azzurra7 Editrice, Stra 2013

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN46766861 · LCCN: (ENn80165633 · ISNI: (EN0000 0000 8124 6571 · GND: (DE118983474 · BNF: (FRcb11923141v (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie