Charles Maier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Charles S. Maier)

Charles S. Maier (New York City, 23 febbraio 1939) è uno storico statunitense, professore di Storia europea ed internazionale presso l'Università di Harvard.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Charles S. Maier, 2013.

Formazione e studi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New York, si è laureato nel 1960 presso l'Università di Harvard summa cum laude, per poi proseguire i propri studi ad Oxford per il biennio 1960-61, decidendo poi di tornare ad Harvard per il conseguimento del PhD in Storia, ottenuto nel 1967.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un trascorso nell'università di Harvard, Maier ha fatto esperienza presso l'Università di Bielefeld nell'allora Germania Ovest.[2] È stato direttore del Centro di Studi Europei dell'Università di Harvard dal 1994 al 2001, e nell'autunno del 2006.[3]

Il 26 gennaio 2018, in occasione della Giornata della Memoria, è stato insignito di una laurea honoris causa dall'Università di Padova.[4]

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Nei suoi studi riguardanti il cosiddetto secolo breve, Maier, al contrario di Eric Hobsbawm, altro storico di calibro, coniatore della stessa espressione sopraccitata, è giunto alla conclusione che il Novecento è da considerarsi un secolo lungo: nello specifico, ne identifica l'inizio con i primi anni della decade 1850-1860, mentre ne individua l'ideale conclusione negli anni'80 del XX secolo. Per questa definizione, lo storico di New York ha eseguito un approccio differente da quello di Hobsbawm, analizzando più che i grandi eventi storico-politici, i cambiamenti territoriali, sociali ed economici.

L'inizio del Novecento è quindi per Maier da individuare nell'inizio del successo del modello di produzione fordista sino al suo declino.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Recasting bourgeois Europe : stabilization in France, Germany, and Italy in the decade after World War I, Princeton, NJ: Princeton University Press, 1975.
  • In Search of Stability: Explorations in Historical Political Economy, New York, Cambridge University Press,1987.
  • The Unmasterable Past: History ,Holocaust, and German National Identity, Cambridge, MA, Harvard University Press,1988.
  • Dissolution: the Crisis of Communism and the End of East Germany, Princeton, Princeton University Press,1997.
  • Among Empires: American Ascendancy and its Predecessors, Cambridge, MA, Harvard University Press, 2006.
  • Leviathan 2.0: Inventing Modern Statehood, Cambridge, MA, Harvard University Press, 2014.
  • Once within Borders: Territories of Power, Wealth, and Belonging since 1500, Cambridge, MA, Harvard University Press, 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Charles S. Maier, su history.fas.harvard.edu. URL consultato il 31 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Charles S. Maier, su scholar.harvard.edu. URL consultato il 31 gennaio 2018.
  3. ^ (EN) Harvard University, Charles Maier | Center for European Studies at Harvard University, su Center for European Studies at Harvard University, 31 gennaio 2018. URL consultato il 31 gennaio 2018.
  4. ^ UNIPD, Laurea ad honorem a Charles S. Maier in occasione della Giornata della memoria. URL consultato il 31 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39419888 · ISNI (EN0000 0001 0889 6233 · SBN IT\ICCU\RAVV\031758 · LCCN (ENn84089906 · GND (DE120933586 · BNF (FRcb12177421t (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie