Charles Bowers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Charles R. Bowers

Charles R. Bowers (Cresco, 1889Paterson, 26 novembre 1946) è stato un fumettista e attore statunitense di slapstick durante l'epoca del film muto e nella prima epoca del sonoro. Era noto in Francia come Bricolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del Dr. Charles E. Bowers e di sua moglie, Mary I. Bowers, Charles Raymond Bowers nacque a Cresco, Iowa. All'inizio della sua carriera fu disegnatore per le serie animate di Mutt and Jeff presso il Barré Studio. Nei tardi anni venti, recitò in una propria serie di slapstick per la R-C Pictures e la Educational Pictures. Le sue slapstick comedy, di cui solo poche sono sopravvissute e nelle quali compaiono di frequente complessi marchingegni in stile macchine di Goldberg, sono un incredibile miscuglio di recitazione e parti animate, create utilizzando il cosiddetto Bowers Process[1]. Bowers fece anche qualche film sonoro, fra cui It's a Bird e Wild Oysters e nel 1939 curò l'animazione del film pubblicitario Pete Roleum and his Cousins. Per otto anni durante gli anni trenta visse a Wayne, New Jersey e disegnò fumetti per il Jersey Journal. Dopo aver sofferto di una grave forma di artrite, sua moglie cominciò a disegnarli sotto la sua direzione. In seguito ad una lunga malattia, Bowers morì nel 1946 a Paterson, New Jersey e vi fu sepolto nel Cedar Lawn Cemetery. Dimenticato per decenni, il suo nome non compare in molte delle storie dell'epoca del muto, nonostante il suo lavoro fosse stato recensito entusiasticamente nel 1950 da André Breton, che incluse It's a bird fra le opere cinematografiche surrealiste fondamentali[2]. I suoi film, ricchi di un'inventiva e di un surrealismo che gli danno una freschezza accattivante per il pubblico moderno, dopo la sua riscoperta sono stati posti ai livelli più alti fra le realizzazioni dell'epoca del muto, insieme a quelle di Charlie Chaplin, Buster Keaton, Harold Lloyd.

The Extra Quick Lunch 1918 Mutt and Jeff cartoon Charles R Bowers Bud Fisher

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le prime esperienze nel mondo dei cartoons per la serie animata di Mutt and Jeff sul finire degli anni dieci, Bowers diresse ed interpretò una ventina di cortometraggi fra il 1926 e il 1928[3]. Fra questi vanno ricordati Egged On in cui il protagonista inventa una macchina per la produzione di uova infrangibili, Now You Tell One con una scena memorabile in cui degli elefanti marciano nel Campidoglio, There It Is, un giallo surreale tra i cui personaggi ci sono Fuzz-Faced Phantom e MacGregor, uno scarafaggio detective e Many a Slip nel quale Bowers veste i panni dell'inventore di una buccia di banana antiscivolo.

Il suo lavoro, a lungo dimenticato, è stato riscoperto e rivalutato in anni recenti. I film sopravvissuti sono stati stati raccolti in un doppio DVD nel 2004 dal titolo Charley Bowers: the rediscovery of an American comic genius, realizzato da Image Entertainment e dalla francese Lobster Films[4]. Nel 2008 la Ermitage Cinema ha pubblicato in Italia un doppio DVD con 8 dei suoi cortometraggi[5]. Si pensa che molti altri lavori possano essere conservati in varie cineteche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Daniel Ira Goldmark e Charles Keil (a cura di), Funny Pictures: Animation and Comedy in Studio-Era Hollywood, University of California Press, 2011, p. 194.
  2. ^ David Robinson, I comici dimenticati, in Storia del cinema mondiale, II.1 Gli Stati Uniti, Einaudi, 1999, p. 459.
  3. ^ Enrico Giacovelli, Il silenzio è d'oro, 2. I folli anni Venti e il trionfo del lungometraggio, Gremese, 2014, p. 60.
  4. ^ Charley Bowers: the rediscovery of an American comic genius in WorldCat. URL consultato il 28 dicembre 2014
  5. ^ Charley Bowers: una macchina di risate nel Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale. URL consultato il 10 gennaio 2015

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Michael Barrier, Hollywood Cartoons: American Animation in Its Golden Age, Oxford University Press, 1999, ISBN 0198020791.
  • (FR) Louise Beaudet e Raymond Borde, Charles R. Bowers ou le mariage du slapstick et de l'animation, Montreal, La Cinémathèque québecoise, 1980. URL consultato l'11 maggio 2015.
  • Gian Piero Brunetta (a cura di), Storia del cinema mondiale, Torino, Einaudi, 1999, ISBN 8806145290.
  • (EN) Donald Crafton, Before Mickey: The Animated Film 1898-1928, University of Chicago Press, 1993, ISBN 0226116670.
  • (EN) Daniel Ira Goldmark e Charles Keil (a cura di), Funny Pictures: Animation and Comedy in Studio-Era Hollywood, University of California Press, 2011, ISBN 0520950127.
  • Enrico Giacovelli, Il silenzio è d'oro. Il cinema comico americano, Roma, Gremese, 2014, ISBN 9788884408044.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51895299 · ISNI (EN0000 0000 2146 1851 · LCCN (ENn81016836 · GND (DE1103495720 · BNF (FRcb14082183n (data)