Charles Berlitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Charles Frambach Berlitz (New York, 20 novembre 1914Tamarac, 18 dicembre 2003) è stato uno scrittore statunitense. È noto per i suoi controversi bestseller di divulgazione misteriologica e "archeologia misteriosa". Berlitz spese 13 anni della sua vita facendo parte della U.S. Army per lo più nel settore dell'intelligence. Nel 1950 sposò Valerie Seary con cui ebbe una figlia, Lynn. Morì nel 2003 all'età di 89 anni all'Ospedale universitario di Tamarac, Florida.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di Maximilian Berlitz, fondatore della celeberrima scuola di lingue Berlitz, studiò all'università Yale e fu un brillante linguista (parlava 25 lingue diverse). Fin da piccolo Charles è cresciuto (per volontà del padre) con parenti e domestici che gli parlavano in lingue diverse: quando raggiunse l'adolescenza riusciva a parlare fluentemente 8 lingue. Da adulto richiama la delusione infantile di non aver una lingua nativa come tutte le altre persone. Suo padre gli parlava in tedesco, suo nonno gli parlava in russo e la sua tata in spagnolo.

Iniziò a lavorare per la scuola di lingue familiare, la Berlitz, nei periodi in cui non era al college; si laureò magna cum laude a Yale.

La casa editrice di cui era vice presidente vendette, oltre ad altre cose, frasari turistici e dizionari tascabili, molti dei quali furono scritti da lui. Svolse inoltre un ruolo chiave nella pubblicazione di corsi di lingue registrati su cassetta. Lasciò la compagnia nel tardo 1960, non molto tempo dopo aver venduto la compagnia alla casa editrice Collier Macmillan.

Berlitz ha scritto di libri riguardanti fenomeni paranormali o anomali. Scrisse, ad esempio, molti libri su Atlantide. Nel suo libro The Mystery of Atlantis, ha usato prove come studi fisici e geografici, letteratura classica, tradizioni tribali e prove archeologiche per dimostrare che Atlantide era reale. Berlitz collegò inoltre il triangolo delle Bermude ad Atlantide; egli dichiarava che Atlantide si trovava sotto il livello del mare nel triangolo delle Bermude. Berlitz era inoltre un sostenitore della teoria degli antichi astronauti e credeva che gli extraterrestri avessero visitato la terra.

Il suo primo libro di successo, tradotto in numerose lingue e tuttora pubblicato nel mondo, è stato Bermude, il triangolo maledetto (The Bermuda Triangle) del 1974. Con esso Berlitz rese popolare la zona del Triangolo delle Bermude mettendolo in relazione ad ipotetici fenomeni paranormali e UFO. Le teorie di Berlitz, pur avendo avuto vasta eco di pubblico e di vendite, sono state oggetto di critiche e non sono accettate in ambito scientifico e accademico, facendole ricadere nella pseudoscienza.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

È stato autore di best seller internazionali pubblicati anche in Italia. Tra i suoi libri ricordiamo:

  • Il mistero dell'Atlantide (The mystery of Atlantis, 1969)
  • I misteri dei mondi perduti (Mysteries from forgotten worlds, 1972)
  • Bermuda, il triangolo maledetto (The Bermuda Triangle, 1974)
  • Senza Traccia (Without a trace - New Information from the Triangle, 1977)
  • L'esperimento Philadelphia (The Philadelphia Experiment - Project Invisibility, 1979)
  • L'incidente di Roswell (The Roswell Incident, 1980)
  • 1999: l'anno dell'apocalisse (Doomsday 1999 A.D.) (1981)
  • Atlantide : l'ottavo continente (Atlantis - The Eighth Continent) (1984)
  • Atlantis: The Lost Continent Revealed (1984)
  • La nave perduta di Noè (The lost ship of Noah, 1987)
  • Il triangolo del drago (The dragon's triangle, 1989)
  • World of the Incredible but True (1991)
  • Il libro dei fatti incredibili ma veri (World of strange phenomena, 1995)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN114576517 · ISNI (EN0000 0000 8182 8432 · LCCN (ENn79060097 · GND (DE12639802X · BNF (FRcb118914524 (data) · NLA (EN36117276 · NDL (ENJA00433070 · WorldCat Identities (ENn79-060097
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie