Cetoniini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cetoniini
Rosenkäfer Cetonia aurata.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Scarabaeiformia
Superfamiglia Scarabaeoidea
Famiglia Scarabaeidae
Sottofamiglia Cetoniinae
Tribù Cetoniini

I Cetoniini (Leach, 1815) sono una tribù di Coleotteri scarabeidi.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

I Cetoniini sono caratterizzati da assenza di corna cefaliche e dal pronoto che lascia interamente scoperto lo scutello. La prima caratteristica li differenzia dai Goliathini, mentre la seconda li differenzia dai Gymnetini, caratterizzati da un pronoto posteriormente lobato, che il si sovrappone allo scutello.
Le dimensioni dei Cetoniini sono generalmente simili a quelle dei Gymnetini e inferiori a quelle dei Goliathini. Molte specie sono dotate di colori metallici o laccati a tinte contrastanti (colori aposematici). Entrambi mostrano una grande variabilità di tonalità ed estensione, fatto che ha causato in passato il proliferare di descrizioni di differenti varietà delle medesima specie.

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Le larve sono dei vermi bianchi della classica forma a "C" (melolontoidi) e presentano la testa e le tre paia di zampe atrofizzate.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Assembramento di Pachnoda marginata in Congo

Molti Cetoniini sono floricoli, e possono essere rinvenuti al sole sui fiori di grandi ombrellifere, cardi, e altri.
Altre specie, specialmente quelle di maggiori dimensioni, frequentano solo i tronchi degli alberi di latifoglie, talvolta in compagnia di specie floricole ed in notevole numero. Entrambe trovano nutrimento dalla linfa che esce dalle ferite e mostrano un comportamento analogo a quello dei Goliathini o di altri grandi scarabeidi (Dynastinae, Euchirini).

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La tribù viene suddivisa nelle seguenti sottotribù[1]:

In Italia sono presenti le seguenti specie:[2][3][4]

Galleria d'immagini di specie italiane[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini di specie esotiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi