Cetoniinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cetoniinae
Escaravellos Beetles GFDL.jpg
Eudicella gralli
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Scarabaeiformia
Superfamiglia Scarabaeoidea
Famiglia Scarabaeidae
Sottofamiglia Cetoniinae
Leach, 1815
tribù

Cetoniinae Leach, 1815 è una sottofamiglia di Coleotteri scarabeidi diffusa in tutto il mondo, con particolare abbondanza di forme, talvolta gigantesche, nei paesi tropicali.
Noti a tutti e molto popolari, sono uno dei gruppi preferiti tra i collezionisti per la bellezza delle forme e lo splendore dei colori.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

Protaetia fieberi con le ali spiegate: notare le elitre non discostate.

I Cetoniinae sono caratterizzati dalle elitre che hanno lateralmente un'incavatura sotto la quale si inseriscono le ali inferiori durante il volo. I rappresentanti di questa sottofamiglia, a differenza di tutti gli altri coleotteri, non discostano le elitre durante il volo.
Altre caratteristiche sono il protorace, praticamente saldato alle elitre ed il mesosterno che si prolunga in avanti formando un'appendice a forma di bottone o di corno. Infine molte specie sono caratterizzate da avere gli epimeri del mesotorace visibili dal di sopra presso la base del pronoto.
Nella tribù Gymnetini, il pronoto si sovrappone allo scutello formando un lobo, mentre vistose corna cefaliche (a volte biforcute) sono presenti nei maschi della tribù dei Goliathini. Un'altra tribù che presenta individui dotati di corna sono i Phaedimini, in particolare il genere Theodosia in cui i maschi presentano corna simili a quelle dei dinastini del genere Dynastes.

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Larve di Cetoniini. A destra è visibile una larva in movimento sulla schiena

Come tutti gli Scarabaeoidea, anche le larve dei Cetoniinae sono di tipo melolontoide, cioè a forma di "C". A differenza delle altre, sono tuttavia in grado di muoversi al di sopra del terreno "camminando" sulla schiena, non con l'aiuto delle zampe, ma attraverso movimenti ondulatori che fanno perno sull'occipite e sul pigidio.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La biologia dei Cetoniinae varia a seconda delle specie prese in esame. La maggior parte di esse sono di abitudini diurne e si nutrono di fiori, frutta matura e ninfa sgorgante dagli alberi. Tuttavia esistono specie (come quelle appartenenti alla tribù Cremastocheilini) che sono predatori di larve di altri insetti, in particolare di quelle di formica.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La sottofamiglia Cetoniinae è attualmente suddivisa nelle seguenti tribù:[1]

In Italia sono presenti tre tribù[2][3]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bouchard P. et al, Family-group names in Coleoptera (Insecta), in ZooKeys, vol. 88, 2011, pp. 1-972, DOI:10.3897/zookeys.88.807. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  2. ^ Fabio Stoch, Family Cetoniinae, in Checklist of the Italian fauna online version 2.0, 2003.
  3. ^ Fauna Europaea : Taxon Details

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàNDL (ENJA00939698
Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi