Cesare Sarfatti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cesare Sarfatti

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXIV
Gruppo
parlamentare
Partito Nazionale Fascista
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Nazionale Fascista
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Università Università degli Studi di Padova

Università di Bologna

Professione avvocato

Cesare Sarfatti (Venezia, 21 novembre 1866Milano, 24 gennaio 1924) è stato un avvocato e politico italiano.

Ex militante socialista, ebreo, era il marito di Margherita Sarfatti e padre di Roberto Sarfatti.

Penalista di fama nazionale e amico fraterno di Benito Mussolini, ricoprì la carica di presidente della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde dal 1º agosto 1923.[1]

Cesare Sarfatti frequentava l'ambiente artistico milanese insieme alla moglie Margherita Grassini, guidando le acquisizioni del patrimonio artistico della banca.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]