Cesare Rasponi Bonanzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cesare Rasponi Bonanzi

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XV

Cesare Rasponi Bonanzi (Ravenna, 1º gennaio 1822Firenze, 25 gennaio 1886) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cesare Rasponi Bonanzi nacque il 1 gennaio 1822 a Ravenna; figlio di Gabriele Rasponi Bonanzi (20/2/1787 - 23/9/1849) e di Amata Spinelli (1795-1833), patrizia di Firenze[1].

Cesare fu una delle figure di spicco della vita pubblica ravennate.

Fu vice-console di Francia e deputato durante i governi Lanza e Depretis I.

Nel 1849 fece parte della Commissione Provvisoria di Governo.

Nel 1874 venne eletto rappresentante del I Collegio di Ravenna.

Nel 1884 divenne senatore del Regno d'Italia. Nel 1849 fece parte della Commissione Provvisoria di Governo.

Fu presidente della Cassa di Risparmio di Ravenna nel 1860 e dal 1870 al 1879.

Morì il 25 gennaio 1886 a Firenze.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Sposò Letizia Rasponi Murat, figlia di Giulio Rasponi e di Luisa Giulia Murat (figlia di Gioacchino Murat e di Carolina Bonaparte); dal matrimonio nacquero:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Philip Joshua Jacks, William Caferro nel loro libro "The Spinelli of Florence", 2001,pag. 352, nota 19,"The last descendants of Benetto 's line appearing in the Libro d'Oro were Amata Spinelli (1795-1833), the wife of Count Gabriello Rasponi of Ravenna"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie