Cesare Billia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cesare Billia
NascitaVerzuolo, 6 ottobre 1863
MorteTarhuna, 14 giugno 1915
Cause della morteFerito in battaglia
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataRegio esercito
ArmaFanteria
Anni di servizio1883 - 1915
GradoTenente colonnello
Guerre
Battaglie
Decorazionivedi sezione
Studi militariAccademia militare di Modena
Altre caricheRagioniere
voci di militari presenti su Wikipedia

Cesare Billia (Verzuolo, 1863Tarhuna, 14 giugno 1915) è stato un militare italiano, ufficiale 63º Reggimento Fanteria, medaglia d'oro al valor militare, medaglia d'argento al valor militare.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato in ragioneria a Cuneo, entra nell'Accademia di Modena ottenendo il grado di Sottotenente dei Bersaglieri. Si arruola volontario in Eritrea nella Guerra contro Re Menelik. Partecipa alla Guerra di Libia (1911-1912) e all'occupazioni di Bengasi. Nella battaglia di Misurata ottiene la medaglia d'argento al Valor militare. Allo scoppio della Prima guerra mondiale partecipa alle operazioni in Africa dove viene gravemente ferito nella battaglia di Gebal Tarthuna, il 18 maggio 1915; muore il 14 giugno dello stesso anno in seguito all'aggravarsi delle sue ferite. Riceve alla memoria la medaglia d'oro al valor militare.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
— giugno 1897[1]
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
— luglio 1912[1]
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
— ottobre 1912[1]
Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
— luglio 1913[1]
Medaglia d'oro al valor militare alla memoria - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare alla memoria
«Per le mirabili, splendide prove di attività, energia, abilità e valore personale date nei combattimenti di Kars Tekasis, 21 giugno 1914; Socna, 25 gennaio 1915; Bu Ngeim, 8 febbraio 1915. Morto per ferita riportata combattendo ancora valorosamente a Tarhuna (Libia), 14 giugno 1915.»
— 31 agosto 1916[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d combattentiliberazione.it BILLIA Cesare
  2. ^ quirinale.it dettaglio del conferimento

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • OBICI Alfredo (1920 c.a)- Cesare Billia(il libico eroe). Torino, Editoriale Italica, ISBN non esistente
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie