Cesare Benedetti (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cesare Benedetti
Leuven - Brabantse Pijl, 15 april 2015, vertrek (B111).JPG
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 63 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Bora
Carriera
Squadre di club
2006-2008 Gavardo Tecmor
2009 UC Bergamasca 1902
2009 Liquigas stagista
2010-2014 NetApp
2015- Bora
Statistiche aggiornate al marzo 2017

Cesare Benedetti (Rovereto, 3 agosto 1987) è un ciclista su strada italiano che corre per il team Bora-Hansgrohe. È professionista dal 2010.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2006 e il 2008 milita tra i dilettanti della Gavardo Tecmor, aggiudicandosi due vittorie, tra cui il Trofeo Edil C a Collecchio nel 2008. Nel 2009 passa alla UC Bergamasca 1902-Colpack-De Nardi, sempre come dilettante Under-23: in stagione si classifica secondo al Trofeo Banca Popolare di Vicenza e sesto al Girobio.

Il 1º agosto del 2009 viene messo sotto contratto dalla Liquigas, squadra UCI ProTour, in qualità di stagista. Non viene però confermato, e per il 2010 firma da professionista con la squadra Continental tedesca NetApp. Al primo anno da pro non ottiene risultati; nel 2011 si classifica sedicesimo nella prova in linea dei campionati nazionali e terzo in volata nella quarta frazione del Tour of Britain.

Nel marzo 2012 vince la cronosquadre di Gatteo alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, alla quale aggiunge il secondo posto nella prima tappa della stessa gara, e veste per due giorni la maglia di leader. In maggio partecipa al suo primo Giro d'Italia: in quella "corsa rosa" si fa notare nella sesta tappa, conclusa al quinto posto. In settembre è ancora quinto nell'ottava e ultima tappa del Tour of Britain. Viene quindi riconfermato dal Team NetApp anche per la stagione seguente. Nel 2013 non riesce ancora a cogliere successi, si piazza però secondo nella classifica scalatori della Tirreno-Adriatico.

Nell'aprile 2015 vince sulle strade di casa la cronosquadre di Riva-Arco al Giro del Trentino, e veste per un giorno la maglia di leader. Nell'ottobre 2015, vive una giornata da protagonista al Giro di Lombardia, dove rimane in testa alla corsa sul muro di Sormano, però alla fine concluderà la classica monumento italiana in 14ª piazza.

Nel 2016 riesce ad aggiudicarsi la classifica di miglior scalatore alla Tirreno-Adriatico, contrassegnata dalla maglia verde.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 (Gavardo Tecmor, una vittoria)
Medaglia d'Oro Consorzio Marmisti della Valpantena
  • 2008 (Gavardo Tecmor, una vittoria)
Trofeo Edil C

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 (Team NetApp)
Criterium di Plombières
  • 2012 (Team NetApp)
2ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Gatteo, cronosquadre)
  • 2015 (Bora-Argon18)
1ª tappa Giro del Trentino (Riva del Garda-Arco, cronosquadre)
  • 2016 (Bora-Argon18)
Classifica scalatori Tirreno-Adriatico

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2012: 107º
2017: 115º
2016: 93º
2017: ritirato (8ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2014: 67º
2015: 124º
2016: 128º
2017: 68º
2014: 54º
2015: ritirato
2016: 145º
2017: 105º
2013: ritirato
2014: 83º
2015: 14º

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]