Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie
Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie-titolo.png
Titolo originale Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie
Paese di produzione Italia
Anno 1963
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere storico
Regia Amerigo Anton
Soggetto De bello Gallico di Gaio Giulio Cesare
Sceneggiatura Arpad De Riso e Nino Scolaro
Distribuzione (Italia) Imperialcine
Fotografia Romolo Garroni
Montaggio Tanio Boccia
Effetti speciali Pasquale Mancino
Musiche Guido Robuschi, Gian Stellari
Scenografia Amedeo Mellone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie è un film di Amerigo Anton del 1963, ispirato al De bello Gallico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Raffaella Carrà e Ivo Pajer

Gaio Giulio Cesare nel 54 a.C. si trova a dover combattere su due fronti: in Gallia contro i barbari di Vercingetorige ed a Roma contro i suoi avversari politici, da Marco Tullio Cicerone a Gneo Pompeo Magno. Alla fine riesce a sconfiggerli tutti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema