Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie
Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie-titolo.png
Titolo originaleGiulio Cesare, il conquistatore delle Gallie
Paese di produzioneItalia
Anno1963
Durata100 min
Generestorico
RegiaAmerigo Anton
SoggettoDe bello Gallico di Gaio Giulio Cesare
SceneggiaturaArpad De Riso e Nino Scolaro
Distribuzione (Italia)Imperialcine
FotografiaRomolo Garroni
MontaggioTanio Boccia
Effetti specialiPasquale Mancino
MusicheGuido Robuschi, Gian Stellari
ScenografiaAmedeo Mellone
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Giulio Cesare, il conquistatore delle Gallie è un film di Amerigo Anton del 1963, ispirato al De bello Gallico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Raffaella Carrà e Ivo Pajer

Gaio Giulio Cesare nel 54 a.C. si trova a dover combattere su due fronti: in Gallia contro i barbari di Vercingetorige ed a Roma contro i suoi avversari politici, da Marco Tullio Cicerone a Gneo Pompeo Magno. Alla fine riesce a sconfiggerli tutti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema