Cersuta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cersuta
frazione
Cersuta – Veduta
La costa presso Cersuta.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Basilicata-Stemma.svg Basilicata
ProvinciaProvincia di Potenza-Stemma.png Potenza
ComuneMaratea-Stemma.png Maratea
Territorio
Coordinate40°00′48.35″N 15°40′45.73″E / 40.01343°N 15.67937°E40.01343; 15.67937 (Cersuta)
Altitudine63 m s.l.m.
Abitanti178 (ottobre 2001[1])
Altre informazioni
Cod. postale85046
Prefisso0973
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticersutari
PatronoMadonna Addolorata
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cersuta
Cersuta

Cersuta è una frazione del comune di Maratea, in provincia di Potenza.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Cersuta si trova a circa 6 km dal capoluogo comunale, in direzione nord. Costituita da un gruppo di case sul mare, il suo paesaggio è caratterizzato dalla presenza predominante del massiccio del monte Cerreta[2] (alto 1077 m), imponente rilievo che abbraccia l'intero abitato: questo affonda direttamente sul mare, creando una costa abbastanza alta, interrotta solo da alcune piccole spiagge.

Spiagge[modifica | modifica wikitesto]

  • Rena d'a Carrubba. (il nome significa la sabbia del carrubo) È una piccola lingua di spiaggia, situata a nord dell'abitato di Cersuta, raggiungibile solo dal mare. Nei suoi pressi si trova una bellissima grotta, chiamata con lo stesso nome della spiaggetta, ricca di conche.
  • Renicedda (significa la piccola sabbia) È chiamata anche spiaggia di Capo la Nave o cala d'i Africi, si trova sotto l'abitato di Cersuta. È anche questa una piccola spiaggia.
  • Rena d'u Nastru (significa la sabbia del nastro) È una spiaggia ampia, caratterizzata da una sabbia molto scura, sita sotto la torre Apprezzami l'Asino. Si è formata nel 1894, dal materiale di risulta dei lavori ferroviari (donde il nome).[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Leggenda vuole che la frazione, che deve il suo nome alla grande quantità di querce presenti nei pressi dell'abitato (in dialetto marateota cersa significa quercia), sia nata a causa dello stanziamento di alcuni pastori calabresi.[4] Nel XVII secolo l'abitato doveva già essere sviluppato, in quanto vi fu costruita una chiesa. Nel 1930 fu collegata con il resto di Maratea grazie alla Strada Statale 18.

Monumenti e Luoghi d'Interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiese di Maratea § Cersuta.

A Cersuta si trova la chiesa della Madonna Addolorata e nei pressi della frazione è presente un piccolo cimitero.

La chiesa di Cersuta.

Torre Apprezzami l'Asino[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Torre Apprezzami l'Asino.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La località è interessata dalla SS 18 che collega Cersuta a nord con Acquafredda ed a sud con Fiumicello. Quest'importante arteria rappresenta l'unica strada del paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati Censimento Istat 2001.
  2. ^ chiamato anche monte Cerrita o Angiuleddi
  3. ^ José Cernicchiaro, Conoscere Maratea, Napoli 1979.
  4. ^ Tina Polisciano, Maratea: Quando il Pane aveva il Sapore del Mare, Newton Compton 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Le altre frazioni di Maratea:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Comune di Maratea, su comune.maratea.pz.it. URL consultato il 25 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2008).
  Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Basilicata