Cerimonia infernale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cerimonia infernale
Titolo originaleThe Ceremony
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1963
Durata105 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaLaurence Harvey
SoggettoFrédéric Grendel
SceneggiaturaBen Barzman, Alun Falconer, Laurence Harvey
ProduttoreLaurence Harvey
Casa di produzioneMagla
FotografiaOswald Morris
MontaggioRalph Kemplen
Effetti specialiManuel Baquero, Arthur Reavis
MusicheGerard Schurmann
ScenografiaRamiro Gómez (art director)
TruccoGeorge Frost, Betty Glasow
Interpreti e personaggi

Cerimonia infernale (The Ceremony) è un film del 1963 diretto da Laurence Harvey.

È un film carcerario a sfondo drammatico statunitense con Laurence Harvey, Sarah Miles e Robert Walker Jr.. È basato sul romanzo del 1951 La cérémonie di Frédéric Grendel.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo cerca di salvare il fratello rinchiuso in un carcere spagnolo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Laurence Harvey su una sceneggiatura di Ben Barzman e, per alcuni dialoghi addizionali, di Alun Falconer e Laurence Harvey con il soggetto di Frédéric Grendel (autore del romanzo), fu prodotto da Laurence Harvey[2] per la United Artists tramite la Magla[3] e girato a Tangeri, Marocco.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo The Ceremony negli Stati Uniti dal 25 dicembre 1963 (première a Los Angeles[1]) dalla United Artists.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Germania Ovest il 3 aprile 1964 (Frühstück in der Todeszelle)
  • in Austria nell'agosto del 1964 (Frühstück in der Todeszelle)
  • in Finlandia il 14 agosto 1964 (Viimeinen pako)
  • in Danimarca il 1º dicembre 1964 (Dødsdømt i Tanger)
  • in Turchia (Ölümle randevu)
  • in Brasile (Cerimônia Macabra)
  • in Italia (Cerimonia infernale)
  • in Spagna (Encrucijada mortal)
  • in Grecia (I ektelesis tha gini tin avgi)
  • in Croazia (Svečanost)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è un "pretenzioso melodramma con velleità simbolistiche e messaggio incorporato".[6] Secondo Leonard Maltin è un "caotico film".[7]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Le tagline sono:[8]

  • "The story of a man condemned... of his brother who offered to save him for a price... his brother's woman! ".
  • "Her innocence... traded for her lover's life ".
  • "Shocking!... Savage!... Sensual! This is the Ceremony ".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 26 aprile 2013.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 26 aprile 2013.
  3. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 26 aprile 2013.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 26 aprile 2013.
  5. ^ (EN) IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 26 aprile 2013.
  6. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 26 aprile 2013.
  7. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 378, ISBN 8860181631. URL consultato il 26 aprile 2013.
  8. ^ (EN) IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 26 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema